Forze Armate
Messa in Ghiara e celebrazione in piazza della Vittoria
Con la fanfara dei Bersaglieri

4/11/2021– Anche a Reggio Emilia celebra oggi, 4 novembre , la Giornata dell’unità nazionale e delle Forze armate, con iniziative promosse da Comune e Provincia di Reggio Emilia, Prefettura, Comando Militare Esercito Emilia Romagna, Comitato Democratico Costituzionale e Comitato Coordinamento fra le Associazioni d’Arma e combattentistiche.

Alle ore 10, nella Basilica della Madonna della Ghiara  la messa in suffragio ai caduti, al termine della quale, partendo da corso Garibaldi un corteo raggiungerà piazza Martiri del 7 Luglio dove, alle ore 10.55, è prevista la deposizione di una corona al monumento ai Caduti della Resistenza.

A seguire in piazza della Vittoria deposizione di una corona al monumento ai Caduti di tutte le guerre e si portano gli onori ai gonfaloni e ai labari.

Dopo la lettura dei messaggi del presidente della Repubblica e del ministro della Difesa, il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, a nome degli enti locali, porterà il saluto alle Forze armate.

Al termine letture di alcuni brani e poesie da parte di studenti della scuola secondaria di primo grado ‘Manzoni’.

La cerimonia sarà accompagnata dalle musiche della Fanfara dei Bersaglieri.

Alle 12,30, in Sala del Tricolore, il conferimento solenne della cittadinanza onoraria di Reggio Emilia al Milite Ignoto.

LE LIMITAZIONI AL TRAFFICO IN CENTRO STORICO

Giovedì 4 novembre 2021, dalle ore 10.30 alle ore 11 circa, per consentire lo svolgimento delle celebrazioni per la ‘Giornata dell’unità nazionale e delle Forze armate’, si potranno verificare rallentamenti e brevi sospensioni della circolazione stradale per il tempo strettamente necessario al passaggio del corteo, sotto il controllo di personale preposto a tale servizio in: corso Garibaldi, piazza Gioberti, via Emilia Santo Stefano, piazza del Monte, via Crispi, piazza Martiri 7 Luglio, piazza della Vittoria.

“L’ARMA A REGGIO TRA LA GENTE”: LA VETRINA DEI CARABINIERI

L’Arma a Reggio tra la gente”. Questo è il tema proposto dalla vetrina allestita, in occasione della celebrazione del 4 Novembre, dai carabinieri del comando provinciale di Reggio Emilia,  in concomitanza con la festa delle Forze Armate che vedrà tutti i capoluoghi di provincia approntare una vetrina intitolata “4 Novembre 2021 – Arma dei carabinieri – Giornata delle Forze Armate” che unisce immagini, uniformi e oggettistica dell’Arma in un contesto armonicamente integrato con il tricolore nato proprio nel capoluogo reggiano.

A Reggio la vetrina è stata allestita presso la libreria Coop all’Arco in via Emilia Santo Stefano 3. Al centro della vetrina campeggia sui drappi rosso e blu, colori dell’arma, con lo sfondo una stampa raffigurante tutte le specialità dell’Arma dei carabinieri; ai lati è presente da una parte una stampa con effigiata  l’allegoria della Repubblica con un carabiniere in uniforme storica a rappresentare la continuità tra il passato ed il presente che unisce nei secoli l’Arma alle istituzioni e dall’altra una stampa raffigurante una madrina che consegna il tricolore a un comandante di Stazione.

Negli appositi scaffali ricavati ai lati si trovano: il calendario dell’Arma 2021 il ritratto del Carabiniere Leone Carmana, Medaglia d’Oro al Valor Militare e originario di Villa Minozzo , a cui è dedicata la Caserma di Reggio Emilia, i Calendari 2021 del Reggimento Corazzieri  e del Gruppo Intervento Speciale, reparto d’élite dell’arma. Si aggiungono le copie delle riviste “Il Carabiniere” e quella specialistica della componente Forestale “Natura”. Al centro la “Lucerna” della grande uniforme speciale in uso all’Arma dei carabinieri con sotto due statuette di due carabinieri in grande uniforme ridotto e al centro il crest ufficiale del Comando provinciale di Reggio Emilia. Nella parte inferiore, su di un tavolo, sono stati posizionati quattro modelli di mezzi dell’Arma e il bronzo del monumento al Carabiniere che si trova davanti alla Caserma dei carabinieri di San Polo d’Enza. Infine a impreziosire la vetrina è stata collocata una copia anastatica del “Galateo del carabiniere”, pubblicazione del 1879.. Infine Carabinieri di ieri e carabinieri di oggi accomunati, dalla vicinanza alla città di Reggio Emilia e alla dedizione al servizio che sin dal 1814 hanno contraddistinto e contraddistinguono l’essere carabiniere.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.