Sinfonia granata: maestoso 3-1 all’Ancona
con toccata e fuga in vetta alla C

DI PAOLO COMASTRI

Paolo Comastri

20/10/2021 – Lo spartito della sinfonia granata ha proposto una pagina davvero maestosa “suonata”, quasi, mirabilmente dall’orchestra ancora una volta diretta dal bravissimo… maestro concertatore mister Aimo Diana da Brescia.

Morale della favola: la Reggiana stende per 3 – 1 l’ambizioso Ancona/Matelica rifilandogli tre sonori schiaffoni con le reti, tutte nel secondo tempo, di Zamparo, Sorrentino e Scappini.

Partita vibrante, giocata a tutto campo con alti ritmi di gioco da parte di entrambe le squadre, soprattutto nella prima frazione di gioco dove la coppia Daniele Sciaudone e Luca Zamparo ha fatto davvero traballare la difesa dei dorici.

Pareva che il match stesse prendendo l’insipida strada di un pareggio quando la partita ha iniziato a prendere una piega diversa grazie al gol nel secondo tempo di Zamparo, su assist di Lanini, peraltro poi impreziosito dalla rete segnata con un colpo di testa da Sorrentino all’85’.
L’Ancona Matelica non si è data per vinta cogliendo pure, e purtroppo, un momento di inammissibile distrazione della difesa granata per segnare il gol del rientro in gara con Sereni.
A firmare la vittoria e a blindare il risultato ha pensato Daniele Sorrentino al terzo minuto di recupero, sfruttando un passaggio di Scappini in area di rigore

Grazie a questa vittoria i granata si confermano primi in classifica, portandosi a 5 i punti di vantaggio sullo stesso Ancona e tenendo a 3 punti il Cesena, ora prima inseguitrice.

LE ALTRE PARTITE DELLA C

Negli altri incontri di questo turno infra settimanale prima vittoria in campionato per la Viterbese che supera il Siena 2-0 grazie ai gol di Murilo e Volpicelli che portano i laziali a 6 punti in classifica, lasciando fermi a 16 i toscani.

Blitz esterno dell’Olbia (13): a firmare la vittoria 2-0 di Montevarchi (10) i gol di Udoh e Travaglini.

Il Gubbio (17) esagera e cala un poker alla Carrarese (14), con Bulevardi, Aurelio, Oukhadda e Spalluto che firmano il 4-0 finale.

Terminano 0-0 Entella (12)-Vis Pesaro (14) e Fermana (6)-Lucchese (11); il gol di Hadziosmanovic permette al Teramo (11) di riacciuffare il Grosseto (9), avanti con Arras, sull’1-1.

Stesso risultato di Imolese (15)-Pistoiese (6), con i rossoblù avanti grazie a Liviero ripresi dalla rete di Romano. 

Modena (18) corsaro in casa del Pescara (16): nel 2-1 finale in gol i gialloblù Mosti e Ogunseye, intervallati dal momentaneo pari di Ferrari.

Il tabellino

REGGIANA – ANCONA MATELICA 3-1

Marcatori: Zamparo al 63′ (R), Sorrentino 83 (R)’, Sereni 90′ (A), Scappini 93′ (R).

REGGIANA Voltolini; Luciani, Rozzio, Camigliano, Guglielmotti, Rosafio (Neglia al 59′), Rossi (Radrezza all’87’), Cigarini, Sciaudone (Muroni all’ 80′), Zamparo (Sorrentino all’ 80′), Lanini (Scappini all’87’). A disposizione: Marconi, Cauz, Chiesa, Luciani, Libutti, Laezza, Anastasio, Contessa. Allenatore: Aimo Diana.

ANCONA MATELICA Avella; Di Renzo, Iannoni, Iotti, Gasperi, Rolfini, Tofanari, Faggioli (Sereni al 67′), Del Sole (Moretti al 67′), D’Eramo, Masetti. A disposizione: Vitali, Bianconi, Canullo, Sabattini, Farabegoli, Vrioni, Papa, Maurizio, Noce, Pecci. Allenatore: Gianluca Colavitto.

Arbitro: Daniele Perenzoni di Rovereto. Assistenti: Andrea Niedda di Ozieri e Mattia Massimino di Cuneo. Quarto ufficiale: Sajmir Kumara di Verona.

Note – Ammoniti: Rosafio (R) 31′ pt; Gasperi (A) 47′ st, Cigarini (R) 67′ st, Iannoni (A) 67′ st, Muroni (R) 83′ st. Angoli: 4-4 primo tempo. Espulsi: Moretti (A) 74′ st. Recupero: 1′ primo tempo. Biglietti venduti: compresi quelli del progetto “Io ti voglio bene” 4.351 per un incasso lordo 49.540. Biglietti sponsor 702 per una quota di 6.438,61. Totale complessivo 5.053 per incasso lordo di 55.978,61. Spettatori settore ospite: 414.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *