San Polo, un’altra festa non autorizzata con 400 giovani
Locale chiuso, organizzatore nei guai per la terza volta pochi giorni

14/10/2021 – Un’altra festa non autorizzata, con centinaia di ragazzi, in un locale sull’Enza a San Polo. L’organizzatore è lo stesso, un organizzatore di 27 anni di Quattro Castella già finito nei guai per la festa di fine settembre al parco Enza sempre di San Polo, dove erano accorsi mille e pochi giorni fa per un evento analogo a Quattro Castella.

Domenica la festa è stata interrotta di nuovo dai Carabinieri secondo i quali l’imprenditore non solo era sprovvisto di ogni autorizzazione, ma avrebbe organizzato l’evento in spregio a ogni limite imposto dalla normativa anti-Covid. Contestazioni perlatro già respinte in occasione del primo blitz di fine settembre.

Domenica notte i militari della stazione sampolese sono intervenuti per effettuare i controlli all’interno del locale dotato anche di un’area esterna: alla festa partecipavano circa 400 persone, tutte paganti, ma senza il rispetto del distanziamento.

Il responsabile dell’evento, il quale è stato denunciato alla Procura reggiana per apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo sanzionato amministrativamente, per un importo complessivo di 800 euro sia per le mancate autorizzazioni, sia per violazioni alle norme Covid.

Il locale è stato chiuso immediatamente,

 Lo stesso 27enne la settimana scorsa aveva collezionato altre sanzioni per la festa di Quattro Castella, con 350 partecipanti, e per quella di fine settembre al parco fluviale.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *