Preso a Boretto pakistano ricercato internazionale per violenza sessuale
E a Parigi lo zio di Saman di nuovo davanti al giudice

20/10/2021 – Gli investigatori della Squadra Mobile reggiana, su impulso dell’Interpol, hanno rintracciato e tratto in arresto un ricercato internazionale di nazionalità pakistana: arresto avvenuto giovedì scorso, e di cui la Questura ha dato notizia oggi.

Il pakistano, che ha 52 anni, era inseguito da mandato di arresto internazionale emesso da una Corte britannica per l’accusa di violenza sessuale. Allertati da una segnalazione delle autorità inglesi, gli investigatori reggiani sono riusciti a rintracciarlo a Boretto, dove viveva presso un connazionale.

L’arrestato è attualmente in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per le opportune valutazioni al fine delle procedure di estradizione.

Danish Hasnain

Nel frattempo è attesa per oggi la decisione della Chambre d’instruction della corte d’Appello di Parigi sullaconsegna all’italia di Danish Hasnain, lo zio di Saman Abbas accusato alla procura di Reggio Emilia quale mente e autore materiale dell’assassinio della ragazza pakistana, scomparsa nella notte del 1° maggio a Novellara, dopo che i genitori l’avevano consgnata a Hisnain.

L’uomo era stato catturato dalla Polizia criminale francese in una cittadina della regione di Parigi, il 22 settembre scorso, sulla scorta del mandato d’arresto europeo spiccato dalla Procura reggiana. Hasnain deve comparire davanti al giudice per la seconda volta, dopo la prima udienza del 29 settembre in cui il giudice aveva chiesto un supplemento di informazioni all’Italia.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *