Pagamenti digitali: ecco lo smartPos con ristorno commissioni
Banca Centro Emilia e Nexi incontrano gli esercenti

5/10/2021 – Banca Centro Emilia e Nexi, leader europeo nel campo dei pagamenti digitali, incontrano gli esercenti di Reggio Emilia giovedì 7 ottobre alle ore 20, Chiostri di San Pietro di Reggio. Tema: i pagamenti digitali.

Gli esperti di Nexi, che già prevede il rimborso delle commissioni per i pagamenti al di sotto dei 10 euro, illustreranno le opportunità offerte dalla nuova versione del cosiddetto Bonus POS, ampliato sul versante delle commissioni fino a raggiungere il ristoro integrale delle commissioni addebitate, oltre al riconoscimento di un nuovo credito d’imposta a fronte delle spese sostenute per l’acquisto o il noleggio di un POS.

Giovanni Govoni, direttore BCE

Misure che diventano ancora più vantaggiose per i commercianti – secondo Banca Centro emilia – nel caso in cui gli strumenti di pagamento consentano la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri.

Gli SmartPOS, forma più evoluta del vecchio POS, permettono di ottenere il massimo delle agevolazioni previste, oltre all’installazione di funzionalità aggiuntive in grado di ampliare l’esperienza di pagamento. Sullo SmartPOS, esattamente come uno smartphone, è possibile installare App che supportano, ad esempio, l’accettazione dei buoni pasto o i pagamenti da remoto in caso di servizio di delivery o, ancora, attivano promozioni e inviano comunicazioni alla clientela.

Per partecipare all’incontro è necessario registrarsi sul sito https://www.bancacentroemilia.it/evento-pos/ o sulla pagina Facebook di Banca Centro Emilia https://bit.ly/3zYDIoc

Durante l’incontro, per i commercianti registrati, saranno estratti a sorte 5 SmartPOS mini con stampante e canone gratuito per 12 mesi.

I Chiostri di San Pietro

Banca Centro Emilia: Banca di Credito Cooperativo che appartiene al Gruppo Bancario Cassa Centrale Banca. Opera nel territorio compreso fra le province di Ferrara, Modena, Bologna e Reggio Emilia con 28 filiali. Fondata nel 1906 a Corporeno, la banca ha progressivamente sviluppato la sua presenza nel territorio e, nel dicembre 2018, con l’incorporazione del Credito Cooperativo Reggiano, ha raddoppiato la base di clienti e soci aprendosi ad un territorio ampio e diversificato: dalla meccatronica del reggiano, all’automotive di Cento, dal biomedicale di Mirandola alla filiera agroalimentare, con l’eccellenza del Parmigiano Reggiano, al turismo dei lidi di Comacchio.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *