Paga lucciola brasiliana con la carta di credito della madre anziana
Cinquantenne di San Polo finisce nei guai

16/10/2021 – Ha pagato le prestazioni di una prostituta con la carta di credito di sua mamma anziana, poi l’ha accompagnata premuroso dai Carabinieri per denunciare gli ammanchi. E’ finito a sua volta denunciato dai militari della stazione di San Polo d’Enza proprio con l’accusa di indebito utilizzo di carte di pagamento aggravato dalla continuazione del reato. Protagonista della vicenda il figlio della donna, un 50enne che abita nella cittadina della val d’Enza reggiana.


    All’uomo gli agenti dell’Arma sono risaliti sulla scorta delle indagini condotte nei confronti di una prostituta brasiliana di 34 anni, che abita a Parma. Con le credenziali della carta usata dal 50enne per pagare le sue prestazioni, la ‘lucciola‘ ha acquistato – in buona fede, senza sapere che la carta fosse della madre dell’uomo – delle Gift Card per rifornirsi su Amazon di generi alimentari, scarpe, occhiali da sole, telefono cellulare e asciugatrice portatile per un valore di circa 700 euro.
    L’uomo che probabilmente riteneva la denuncia della madre una mera formalità, è stato convocato nella caserma dei Carabinieri di San Polo d’Enza, a distanza di mesi dai fatti, dove, accertate le sue responsabilità, è stato denunciato per indebito utilizzo di carte che abilitano al pagamento, aggravato dalla continuazione del reato.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *