La vera storia di Rosa Manganelli , eroina reggiana
Caffè del Giovedì con Lorenzo Bonvicini, al teatro San Prospero

27/10/2021 – Ma chi era in realtà Rosa Manganelli, l’eroina della rivolta popolare di Reggio del 7 maggio 1796 – alla vigilia dell’ingresso in città dei napoleonici – con l’occupazione del Municipio e lo scacco alle truppe del Duca di Modena, il quale era già fuga a Venezia col tesoro dello Stato?

Non fu, come vuole la tradizione, un’ortolana di Piasa Ceca, bensì una signorà dell’alta società che seppe mettersi al capo del malcontento popolare e trasformarlo in un movimento di rivolta come una condottiera.

Se vogliamo, un’anticipatrice di figure straordinarie come Eleonora Pimentel Fonseca, protagonista della repubblica napoletana del 1799, primo direttore donna di un giornale italiano, martire della libertà a 47 anni.

Lorenzo Bonvicini

Il vero volto e la storia di Elisabetta “Rosa” Manganelli li ha documentati Lorenzo Bonvicini, autore della tesi di laurea vicitrice del concorso FarSR Il Resto del Carlino.

Bonvicini racconterà di “Elisabetta Rosa Manganelli Un’eroina della rivoluzione reggiana del 1796” in una conferenza che si prennuncia di grande interesse, giovedì 28 alle 18 al teatro San Prospero di via Guidelli, nell’ambito dei Caffè del Giovedì della Far-Studium Regiense.

L’imgresso è libero su prenotazione: telefonare al 339 7936725 oppure 339 2997915), entro il 27 ottobre e fino ad esaurimento posti.

Be Sociable, Share!

2 risposte a La vera storia di Rosa Manganelli , eroina reggiana
Caffè del Giovedì con Lorenzo Bonvicini, al teatro San Prospero

  1. carlo baldi Rispondi

    27/10/2021 alle 12:26

    La Marianne reggiana merita un giusto riconoscimento storico. Quella del dott. Bonvicini è una prima interessante ricerca, che potrebbe essere approfondita ed ampliata per il grande valore di questa rivoluzione pacifica eccezionale, che diede un colpo all’Ancien regime, e che creò le basi della democrazia moderna.
    Elisabetta Manganelli ne è stata uno dei protagonisti, forse troppo ignorata perché donna.
    Grazie , direttore, per l’attenzione.

  2. Fabrizio Rispondi

    28/10/2021 alle 13:55

    Ho letto con molto piacere ed interesse il Suo articolo che ha fatto conoscere ai lettori di Reggio Report la straordinaria persona di una nostra concittadina anticipatrice dei tempi e la cui storia è conosciuta da poche persone. Sicuramente interessante sarà la conferenza di Bonvicini al Teatro di S. Prospero.
    Grazie mille direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *