Il delitto di Saman
Estradizione dello zio Danish, nuovo rinvio: la Corte francese deciderà il 24 novembre

28/10/2021 – La Chambre d’Instruction della Corte d’appello di Parigi ha fissato al 24 novembre, alle ore 14, la decisione sulla richiesta di estradizione all’Italia di Danish Hasnain, lo zio di Saman Abbas, accusato di “sequestro, lesioni e omicidio” dalla Procura di Reggio Emilia, che lo ritiene la mente e l’esecutore materiale del delitto della nipote, la ragazza pakistana di 18 anni ribellatasi a un matrimonio combinato e scomparsa la notte del 1° maggio a Novellara, quando i genitori – subito partiti per il Pakistan, dove si trovano tuttora – avevano consegnato la ragazza alle “cure” dello zio.


Mercoledì scorso il giudice francese aveva accolto la richiesta della difesa, che aveva chiesto più tempo per analizzare documenti supplementari inviati dalla giustizia italiana.

Oggi, in aula, l’avvocatessa di Hanain è tornata a contestare la validità del mandato d’arresto europeo. Dinanzi ai giudici, è anche intervenuto lo stesso zio di Saman, che ha negato le accuse.

La Chambre d’Instruction si è riservata la decisione, che sarà resa nota fra un mese, appunto il 24 novembre. Danish Hasnain nel frattempo resta in carcere in Francia. e i resti del cadavere di Saman non sono stati ancora trovati.

FONTE: ANSA.IT

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *