Fidenza: parroco accoltellato e sfregiato
L’aggressore arrestato per tentato omicidio

Ha aggredito brutalmente il sacerdote della parrocchia che lo ospita in canonica – dopo un rimprovero per il volume alto della musica che ascoltava – prendendolo a calci, pugni e colpendolo anche con un coltello a serramanico di 20 centimetri , col quale gli ha sfregiato in modo profondo anche il volto.
    L’aggressore, un 57enne milanese, da qualche tempo ospitato nelle stanze riservate ai bisognosi, è stato arrestato dai carabinieri con le accuse di tentato omicidio, lesioni gravissime e sfregio permanente del viso, uno delle nuove figure delittuose introdotte dalla normativa del ‘Codice rosso’.

La vittima è don Mario, il parroco di Santa Maria Annunziata di Fidenza, ricoverato in condizioni gravi.

Il coltello usato dall’aggressore di don Mario

Al rimprovero del sacerdote, l’uomo ha reagito a calci e pugni. don Mario è riuscito a rifugiarsi in una stanza e a chiamare il 112 dei carabinieri, ma l’aggressore ha sfondato la porta e si è avventato sul prete, colpentolo a coltellate sino a provocargli anche uno fregio profondo al volto. Il sacerdote è però riuscito a disarmarlo con una spallata e a rifugiarsi in in bagno dove ha cercato di contenere la perdita di sangue dal viso, e alla fine è fuggito dalle scale, inseguito dall’esagitato. E’ arrivato in strada proprio mentre piombavano i carabinieri, che lo hanno messo in salvo e arrestato il feritore.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *