Fiba europe Cupo
Pall. Reggiana, orfana di Thompson, travolge Hapoel Gilboa Galil 93-70

DI PAOLO COMASTRI

Paolo Comastri

14/10/2021 – La Pallacanestro Reggiana, seppur orfana dell’infortunato Thompson, vince, anzi domina, per 93-70 con l’Hapoel Gilboa Galil nella Fiba Europe cup.

Dopo un primo tempo sostanzialmente in equilibrio, i biancorossi rientrano in campo dopo l’intervallo lungo ben decisi a portare a casa la vittoria; la difesa biancorossa si fa più “cattiva” e, soprattutto, l’attacco inizia a assestare colpi mortali come i 33 punti nella sola terza frazione di gioco.

Con un vantaggio di una ventina di punti e con un attacco israeliano davvero inconcludente, i biancorossi amministrano tranquillamente la partita fino alla sirena finale.

Grandissimo Osvaldas Olisevicius, 21 punti, e una percentuale al tiro di oltre il 72%.

Mikael Hopkins 11 punti: seconda doppia doppia per lui, frutto anche di 10 rimbalzi.

Arturs Strautins autore di 15 punti ma soprattutto pare avere superato il momento no.

Nell’altra partita del girone l’Avtodor Saratov ha avuto la meglio sul Casademont Saragozza per 100-80.

Raccontato della partita, ci vogliamo, finalmente, chiarire una curiosità che abbiamo da tempo; perchè tutte le squadre israeliane si chiamano Hapoel o Maccabi ?

L’Hapoel Tel Aviv è il club più nominato negli ultimi anni, ma recentemente sono diventate famose anche Hapoel Petah TikvaHapoel Nazareth IllitHapoel HaifaHapoel Beer Sheva, che ha eliminato l’Inter nella fase a gironi dell’Europa League 2016-2017, e, appunto l’ Hapoel Gilboa Galil.

Bene, in ebraico, la parola Hapoel significa lavoratore e rappresenta un’associazione sportiva che consentiva alla classe operaia delle città di riferimento di giocare in un club sportivo.

Mentre il nome Maccabi, tra i più noti tra quelli delle squadre israeliane, è anche il nome con più rilevanza storica.

Nella Bibbia, così come nella storia latina, tale nome è ricorrente nella sua versione “Maccabei”, che identificava una famiglia israeliana capace di sconfiggere la dinastia dei seleucidi,di stirpe greca e fortemente collegata ad Alessandro Magno.

Grazie a questa storica vittoria, che garantì la liberazione della Giudea dal dominio ellenico, la famiglia dei Maccabei divenne per la cultura ebraica simbolo di coraggio, tanto da essere tuttora ricordata come simbolo di valore, specialmente nell’ambito sportivo. 

I club Maccabi più noti sono il Maccabi Tel Aviv, il Maccabi Haifa, il Maccabi Netanya, il Maccabi Petach Tikva e il Maccabi Ali Nazareth, mentre a Parigi è presente il Maccabi Paris, nato nel 1948 come centro sportivo per cittadini ebrei francesi, poi aperto a tutti.

IL TABELLINO

UNAHOTELS REGGIO EMILIA – HAPOEL GILBOA GALIL 93-70

UNAHOTELS REGGIO EMILIA: Hopkins 11, Candi 12, Baldi Rossi 5, Strautins 15, Crawford 11, Colombo ne, Cinciarini 2, Johnson 6, Olisevicius 21, Bonacini 4, Diouf 6. Allenatore: Caja.

HAPOEL GILBOA GALIL: Perrantes 5, Maayan 3, Brisker 16, Killeya-Jones 7, Geffen, Hanochi 13, Avivi 4, Goyte ne, Sommerfeld ne, Sror 2, Harrell 10, Cornelius 10. Allenatore: Kaplan.

Arbitri: Maestre (Fra), Stoica (Rom), Koyici (Tur).

Parziali: 22-18; 20-19; 33-20; 18-13

Note: falli tecnici fischiati a Johnson, Sror e Cornelius al 28′. Candi esce per falli al 36′

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.