Good Luck Have Fun
Educazione finanziaria: road show di Banca Centro Emilia
Due conferenze a Reggio e Scandiano con oltre 300 studenti

21/10/2021 – L’Italia è fra i paesi del G20 con i livelli di alfabetizzazione finanziaria più bassi: oltre la metà dei cittadini non è in grado di prendere decisioni consapevoli sull’impiego delle proprie risorse finanziarie, non conosce l’effetto dell’inflazione su una somma di denaro e capisce parzialmente i meccanismi dell’economia.

Per porre rimedio a questo grave limite culturale, il Ministero dell’Istruzione e Banca d’Italia lo scorso giugno hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per il “potenziamento dell’educazione finanziaria e la promozione della cittadinanza sociale nelle istituzioni scolastiche, al fine di rafforzare le competenze dei giovani, il loro orientamento formativo e la loro futura occupabilità”.

Indicazione raccolta da Banca Centro Emilia che ha ideato un progetto di educazione finanziaria dedicato agli studenti degli Istituti scolastici superiori di secondo grado dal titoloGood Luck Have Fun” che nel gergo dei giovani gamers rappresenta l’augurio di un buon inizio di gioco e, in questo caso, di solida vita futura.

La platea degli studenti al centro Malaguzzi

Questa mattina oltre trecento studenti di Reggio Emilia, delle classi IV e V dell’Istituto Superiore Statale Gobetti di Scandiano e dieci classi IV e V dell’Istituto Superiore Scaruffi-Levi-Tricolore, hanno assistito al Palaregnani di Scandiano e al Centro internazionale Malaguzzi di Reggio Emilia a due lezioni tenuta dagli esperti di Banca Centro Emilia, finalizzate ad acquisire maggiore consapevolezza sull’utilizzo responsabile del denaro, in un’ottica di migliore pianificazione del proprio futuro. Sono intervenuti Gianluca Filippi del Gruppo Cassa Centrale e da Cristiano Carlin vice direttore di Assicura Agenzia, Federica Guaraldi dell’istituo bancario e, a Scandiano, il sindaco Matteo Nasciuti.

Gianluca Filippi, Federica Guaraldi e Matteo Carlin

Il progetto prevede un roadshow di 4 iniziative territoriali rivolte alle Scuole Secondarie Superiori, inserite nella programmazione del Mese dell’Educazione finanziaria istituito dal Ministero dell’Economia e delle finanze, volto ad accrescere le conoscenze di base sui temi finanziari, assicurativi e previdenziali.

L’ultimo rapporto OCSE-PISA, che misura l’alfabetizzazione finanziaria degli studenti, colloca l’Italia al 12° posto su un campione di 20 Paesi, con il 20,9% dei giovani italiani che si trova al livello 1 ovvero conoscenza finanziaria insufficiente. “E’ un triste dato, da attribuire all’assenza di programmi specifici in ambito scolastico ma più in generale ad una cultura finanziaria che latita nel nostro paese. Ed è per questo motivo che Banca Centro Emilia porterà nelle scuole esperti di finanza e previdenza complementare, ma non ci fermeremo quirivela il Direttore Generale della Banca Giovanni Govoni, “è nostra intenzione, infatti, attivare un canale aperto con i giovani affinché i ragazzi siano stimolati più stabilmente a riflettere sul valore del denaro e su come questo possa essere strumento per la pianificazione del loro futuro”.

Elementi non trascurabili per una banca locale e specialmente per una BCC come Banca Centro Emilia che ha, fra gli obiettivi indicati nello statuto, quello di contribuire al benessere socio economico del territorio. A tal fine la banca si è attivata per rivolgere alle scuole un programma specifico di educazione finanziaria: invito immediatamente accolto anche grazie ad un richiamo, rivolto dal Ministero dell’Istruzione che, proprio in considerazione del livello gravemente basso di educazione finanziaria riscontrato nei giovani, ha invitato le scuole ad inserire nella programmazione iniziative della specie.

In territorio reggiano il progetto “Good Luck Have Fun” di Banca Centro Emilia è stato accolto con entusiasmo dagli Istituti Scolastici, grazie anche alla lungimiranza della vice presidente della Provincia Ilenia Malavasi che ha subito invitato gli Istituti Superiori ad aderire al programma proposto dalla Banca.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *