Due etti di cocaina nascosti nel contatore del gas
In manette a Reggio spacciare ufficialmente disoccupato

15/10/2021 – Quasi due etti di cocaina nascosti nella nicchia del contatore del gas: li hasnno sequestrati i carabinieri della sezione operativa di Reggio Emilia in casa di un disoccupato di 32 anni, abitante in città a Reggio Emilia, arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Ieri intorno alle13, una pattuglia in servizio di controllo del territorio ha visto una persona uscire in modo guardingo dalla’abitazione di un 32enne già arrestato lo scorso mese di marzo per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.  Lo sconosciuto riusciva a dileguarsi, ma i carabinieri hanno avuto ragione a insospettirsi e a procedere alla perquisizione domiciliare.

Nella cucina, in un intercapedine adibito a nicchia del contatore del gas, hanno scovato due busta in plastica, una con 102,2 grammi di cocaina, e l’altra con 71,8 grammi sempre di “polvere bianca”, un bilancino di precisione con tracce di sostanza stupefacente sul piatto di pesata e una  terza busta in plastica con ritagli di plastica utilizzati per il confezionamento delle dosi. Lo stupefacente, e il materiale per il confezionamento  e la pesatura veniva sottoposto a sequestro insieme a due cellulari e alla somma di 510 euro in contanti. Per lo spacciatore recidivo si sono aperte nuovamente le porte del carcere, in attesa delle decisioni del giudice.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *