Vaccino anti-Covid: via alla terza dose per cinquemila reggiani
Saranno chiamati a casa dall’Ausl

17/9/2021Sono iniziate oggi, e proseguiranno nelle prossime settimane, le telefonate dell’Ausl alle circa 5000 persone residenti in provincia di Reggio che riceveranno per prime la 3° dose di vaccino contro il COVID.

Le persone appartenenti alle categorie per le quali è prevista la somministrazione quindi non dovranno fare nulla, perché verranno gradualmente e direttamente contattate dall’Azienda, o dagli specialisti e dai reparti che li hanno in carico, sulla base dei loro gli elenchi aggiornati.

Si tratta prevalentemente di persone seguite dalla reumatologia, neurologia, malattie infettive, oncologia, ematologia e nefrologia.

La dose addizionale, per la popolazione a rischio di malattia severa da Covid, va somministrata dopo almeno 28 giorni dall’ultima  – specifica la direzione Ausl – “ed è rivolta in via prioritaria ai soggetti trapiantati e immunocompromessi, tra cui ad esempio pazienti con patologia oncologica o onco-ematologica in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi in trattamento e fino ai 6 mesi dalla sospensione delle cure, o ancora persone in dialisi e con insufficienza renale cronica grave”.

Come indicato nella circolare ministeriale “le attuali evidenze sui vaccini anti Covid-19 in soggetti sottoposti a trapianto di organo solido o con marcata compromissione della risposta mostrano un significativo beneficio in termini di risposta immunitaria in seguito alla somministrazione di una dose aggiuntiva di vaccino. Il vaccino utilizzato è a m-RNA (Pfizer o Moderna)“.

La Direzione Ausl “si impegna a comunicare tempestivamente le categorie di persone che saranno man mano invitate alla vaccinazione. Le informazioni aggiornate sono sempre disponibili sul sito www.ausl.re.it“.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *