Strage di Bologna
Processo ripreso, Bellini in aula dopo il malore e l’intervento al cuore

29/9/2021 – È ripreso davanti alla Corte d’Assise di Bologna il nuovo processo sulla strage del 2 agosto 1980, sospeso 14 giorni in seguito ai risultati della perizia dei medici disposta dal presidente della Corte, Francesco Maria Caruso, per valutare le condizioni di salute del principale imputato, l’ex primula nera di Reggiop Emilia Paolo Bellini, killer di mafia da oltre 20 anni collaboratore di giustizia, colpito da un malore lo scorso 3 settembre e poi ricoverato all’ospedale Sant’Orsola di Bologna per un intervento chirurgico al cuore.

Paolo Bellini

Dopo lo stop, dovuto al fatto che una volta dimesso dall’ospedale i medici hanno prescritto due settimane di riposo assoluto per Bellini, il dibattimento è ricominciato questa mattina con l’ex estremista di destra nuovamente in aula, seduto come sempre affianco ai suoi due legali.


    Trascorse alcune ore dedicate alla discussione su alcune produzioni delle parti civili, in aula è iniziata la testimonianza del responsabile della Digos di Bologna, Antonio Marotta. Quest’ultimo ha il compito di ricostruire la carriera criminale di Bellini, accusato di concorso nella strage del 2 agosto, a partire dagli anni ’70.
    La testimonianza di Marotta proseguirà la prossima settimana, mentre nel pomeriggio è stato ascoltato l’ex commissario capo della polizia di Roma, Giorgio Minozzi.

FONTE: ANSA.IT

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.