Saman, il delitto e le indagini Audizione segreta in Senato per il procuratore reggente Isabella Chiesi

Saman Abbas

15/9/2021 Isabella Chiesi, Procuratore della Repubblica reggente di Reggio
Emilia, è stata ascoltata ieri dalla commissione parlamentare d’inchiesta del Senato sul femminicidio e sulla violenza di genere. Ha riferito in merito alla scomparsa di Saman Abbas, la
18enne pakistana di Novellara, che si ritiene uccisa dai familiari (fuggiti in patria e ricercati
internazionali) per essersi opposta ad un matrimonio combinato con un cugino.
L’audizione, conclusa nel primo pomeriggio, è avvenuta in seduta segreta come concordato nell’ufficio di presidenza integrato dai rappresentanti dei gruppi del 7 luglio scorso, con il parere favorevole espresso dalla commissione stessa.

Il procuratore reggente Isabella Chiesi

Le ricerche del corpo della giovane sono durate 67 giorni dalla sparizione avvenuta nella notte del Primo maggio. Uno dei cugini della ragazza, Ikram Jiaz, immortalato in un video in cui con altri parenti si dirigeva verso le campagne con attrezzi da scavo, è stato arrestato in Francia ed è ora recluso nel carcere di Reggio. Sotto protezione il fratello minorenne di Saman, che ha puntato il dito contro lo zio Danish Hisnain indicandolo come esecutore materiale del delitto. Il ragazzo era stato fermato dalla polizia di frontiera di Ventimiglia, mentre lo zio cercava di portarlo con sè in Francia. L’uomo era stato rilasciato, e ora è ricercato in tutta Europa per l’accusa di omicidio premeditato aggravato.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *