Processo Strage di Bologna
Bellini ancora in ospedale: lungo stop delle udienze

7/9/2021 – Dopo il malore accusato in aula venerdì scorso da Paolo Bellini, rischia uno stop di diverse settimane il nuovo processo sulla strage del 2 agosto 1980, che si sta svolgendo davanti alla Corte D’Assise di Bologna.

Paolo Bellini al processo

Lo ha confermato all’ANSA l’avvocato Antonio Capitella, uno dei due difensori ddel killer della Mucciatella, dal 1999 collaboratore di giustizia, accusato di concorso nell’attentato della stazionee principale imputato del processo impropriamente detto “ai mandanti”.
Bellini, che combatte da anni cotro una grave patologia, si trova ancora ricoverato all’ospedale Sant’Orsola di Bologna e l’avvocato Capitella fa sapere che domani mattina, 8 settembre,
in apertura della prossima udienza del procedimento, insieme al collega Manfredo Fiormonti produrrà un certificato medico in cui c’è scritto che il loro assistito, che potrebbe essere dimesso
nel fine settimana, “dovrà poi osservare 15 giorni di riposo assoluto”.
I due legali chiederanno quindi alla Corte il rinvio per legittimo impedimento e quindi, già a partire da domani, le due udienze in programma questa settimana, non dovrebbero tenersi.
“In vista di quelle successive valuteremo dopo aver parlato con Bellini”, spiega ancora Capitella. Starà infatti all’imputato, che ha partecipato a quasi tutte le udienze, rinunciare eventualmente alla presenza in aula nel periododi convalescenza deciso dai medici, e acconsentire allo
svolgimento del processo anche senza di lui.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *