Operaio pakistano muore schiacciato da un albero nella foresta di Corniglio

15/9/2021 – Un boscaiolo di 56 anni residente a Bedonia e originario del Pakistan ha perso la vita in un incidente sul lavoro in un bosco ai Lagdei di Corniglio, nella montagna parmense al confine con la Lunigiana. L’operaio era impegnato a tagliare un albero quando il tronco è precipitato dalla sua parte, schiacciandolo .

La foresta di Lagdei


    Allertati dai colleghi, sul posto sono arrivati i sanitari del 118, il Soccorso Alpino, e l’elisoccorso l’elisoccorso, ma per l’operaio forestale ormai non c’era nulla da fare. Sul luogo dell’incidente anche i Carabinieri che hanno avviato le indagini.
   

“La morte dell’operaio forestale nel cantiere di Cancelli di Lagdei è una tragedia terribile che sconvolge la nostra comunità” è quanto dichiara il Parco nazionale dell’Appennino a seguito di quanto accaduto stamane in comune di Corniglio con la morte di un lavoratore per il quale sono risultati vani i tentativi di salvargli la vita.
Il Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano “nella persona del presidente, del direttore e di tutti i collaboratori desidera nel ricordare la vittima dell’infortunio E.B., anni 56 anni di Bedonia, e desidera esprimere la propria solidarietà e vicinanza ai famigliari e ai compagni di lavoro”.
“Spesso associamo la montagna a luogo di bellezza incontaminata e di pace. Oggi però qui perde la vita un lavoratore, una persona. La morte sul lavoro è quanto oggi di più atroce qui possa capitare. Il Parco nazionale si attiverà con le istituzioni preposte per ricostruire la dinamica dell’accaduto”.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Tarzan Rispondi

    16/09/2021 alle 11:53

    MEGLIO DA UN ALBERO CHE DA UN GOVERNO DITTATORIALE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *