Reggiolo: montagna di rifiuti edili contaminati
per costruire un centro artigianale

28/9/2021 – Una quantità colossale di rifiuti da demolizione, contaminati anche da plastica e parti metalliche, viene utilizzata come fondo stradale di un cantiere di Reggiolo, dove si realizzano le opere di urbanizzazione di un’area artigianale logistica. Lo hanno scoperto i carabinieri del Nipaaf di Reggio Emilia (Nucleo investigativo di polizia ambientale, agroalimentare e forestale) nel corso di un’ispezione operata insieme ai colleghi carabinieri forestali della stazione di Gualtieri. Tre persone denunciate alla Procura di Reggio Emilia.

I carabinieri forestali sulla distesa di rifiuti edili a Reggiolo

La montagna di rifiuti riciclati illegalmente è davvero enorme: i militari l’hanno stimata in 15 mila 600 tonnellate, proveniente evidentemente da un cantiere edile edile di grandi dimensioni. In particolare i carabinieri forestali hanno verificato che gli inerti derivati da rifiuti di demolizione utilizzati come fondo stradale “risultavano contaminati da scarti estranei al riciclato, quali plastica, gomma, cavi elettrici, parti metalliche e legno ed avevano inoltre una pezzatura disomogenea, molto al di fuori di quanto previsto dalle norme di settore”. Evidentemente, hanno concluso i militari Nipaaf e di Gualtieri, i rifiuti edili “non erano stati sottoposti alle prescritte operazioni di recupero che ne avrebbero consentito l’utilizzo”. Nel cantiere, esteso circa 40 mila metri quadrati, era presente una quantità stimata di rifiuti edili smaltiti illecitamente pari a 15 mila 600 tonneltate. 3 persone sono state denunciate alla Procura per aver concorso, a vario titolo, al reato di smaltimento illecito di rifiuti previto dall’ articolo 256 comma 1 decreto legislativo 152/2006.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Far from Rispondi

    29/09/2021 alle 10:18

    Abbandonare Peggio Emilia è stata una delle migliori scelte della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *