Ladri scatenati nel centro di Reggio
Colpiti forni, ristoranti e lo store Reggiana sotto il Comune
Le opposizioni: il sindaco si svegli

3/9/2021 – Il centro di Reggio è di nuovo flagellato dai ladri, fioccano le denunce degli esercenti “visitati” di notte da alcuni specialisti del ramo. Cicolano anche ipotesi sui malviventi, ma non sono stati ancora presi sul fatto. Di certo sei o sette tra negozi e ristoranti (e si dice anche un albergo) hanno subito le loro attenzioni, negli ultimi dieci giorni.

Reggiana Official Store

Nella notte tra martedì e mercoledì i malviventi hanno avuto la sfrontatezza di entrare in azione in piazza Prampolini, praticamente sotto le finestre del sindaco: sono entrati, forzando le serrature nella StorRE, il negozio della Reggiana, proprio a fianco dell’ingresso del Municipio. Se ne sono andati con i soldi prelevati dalla cassa. Nella stessa notte hanno colpito l’osteria Zena in via Toschi, a una ventina di metri, hanno tentato di entrare nella piazzeria sotto Broletto, ma senza riuscirci, e hanno rubato il fondo cassa nel rinomato forno Daddy’s Bread di via Farini, davanti alla biblioteca Panizzi.

L’osteria Zena di via Toschi

La settimana scorsa avevano scassinato un ingresso del ristorante – take away Lou Lou, e portato via il fondo cassa, mentre il 8 agosto un altro forno, laCasa del Biscotto di via Guida da Castello, subiva danni per migliaia di euro. Ma si rincorrono le voci di altri furti e altre denunce, mentre alcuni esercenti sarebbero d’accordo su un esposto collettivo alla Procura di Reggio.

Su questa situazione ha alzato la voce oggi il gruppo consiliare della Lega di Reggio Emilia: “I problemi sono ben noti all’amministrazione comunale e non certo da ieri. Come Lega ci siamo impegnati in questi due anni di consigliatura a proporre idee valide per risolverli, ma le nostre proposte sono sempre state bocciate in modo arbitrario dall’amministrazione comunale, che ha sottovalutato il problema sicurezza del centro preoccupandosi solamente di non avallare le proposte dell’opposizione per ragioni ideologiche.
È giusto che i commercianti sappiano che abbiamo più volte richiesto con mozioni in consiglio comunale un forte incremento della polizia municipale in centro storico, anche e soprattutto per prevenire i noti furti delle bande di georgiani.
A ciò si aggiungono le nostre proposte per creare una postazione mobile della municipale in centro storico e la nostra richiesta di convocare un urgente tavolo della sicurezza con tutte le autorità competenti, come avviene nelle altre città.
Tutte richieste sempre e solamente inascoltate, respinte con giustificazioni pretestuose.

I consiglieri auspicano che questi fatti “scuotano le coscienze del Sindaco e di qualche assessore perché si possa finalmente intervenire con prontezza e decisione nel risolvere questa piaga della città”.

RUBERTELLI CHIEDE LA CONVOCAZIONE DELLA COMMISSIONE LEGALITA’

La consigliera Cinzia Rubertelli, capogruppo di Alleanza Civica, chiede la convocazione immediata della Commissione Speciale “Innovazione, Cultura della legalità”di Sala del Tricolore.

“Al di là della stranota quanto indegna situazione di degrado e di insicurezza di tutta l’area che comprende piazzale europa e le ex Reggiane, nella quale l’amministrazione comunale sta continuando a mostrare un’atteggiamento inspiegabilmente lassista – scrive Rubertelli – bisogna registrare come in altre zone della città, da taluni parchi pubblici od in determinate ore della giornata, la situazione d’insicurezza dettata da un evidente scarso controllo del territorio è ormai un problema che riemerge con forza dopo il lungo periodo di lockdown dei mesi scorsi.


Una recrudescenza da affrontare e contrastare con determinazione per salvaguardare la cittadinanza e gli operatori economici già provati dalle mille difficoltà di questi mesi segnati dalla pandemia. Chiederò – annuncia Rubertelli – l’immediata convocazione della Commissione Speciale “Innovazione, Cultura della legalità”, per chiedere un quadro chiaro per chi a tutt’oggi in Consiglio tente a minimizzare il problema. 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *