Emergenza ex-Reggiane
“Il Comune rispetti gli impegni per le demolizioni”

DI MARCO EBOLI*

1/9/2021 – Il 26 agosto scorso, a conclusione del Coordinamento provinciale per l’ordine e la sicurezza, veniva emesso dalla Prefettura di Reggio Emilia un comunicato stampa nel quale, a proposito del l’abbattimento degli edifici disabitati e dei compiti del Comune, che siede nel Coordinamento, si leggeva: “Il Comune ha condiviso l’esigenza rappresentata dal Prefetto di ridurre al massimo i tempi previsti, assicurando la predisposizione di un nuovo cronoprogramma per la definizione del progetto e il completamento, da lunedì prossimo, dei lavori di abbattimento delle strutture disabitate”.

Ebbene, sono passati 5 giorni dalla diffusione del comunicato stampa del Prefetto, condiviso dal Comune ma del nuovo cronoprogramma, ma soprattutto dell’abbattimento, ad opera del Comune, a partire da lunedì 31 agosto, come scritto nel comunicato stampa, degli edifici abbandonati, non si ha notizia, nei fatti.

Le ex-Reggiane

La Questura ha tempestivamente garantito il presidio promesso davanti alle ex Reggiane e ieri, con una operazione di polizia interforze, all’interno di un capannone, è stata rinvenuta droga ed un cittadino nigeriano inviato a Torino per l’espulsione.

Fdi chiede perche il Sindaco Vecchi non sta rispettando l’impegno assunto nel Coordinamento provinciale per l’ordine e la sicurezza, procedendo all’abbattimento degli edifici abbandonati.È una questione di rispetto istituzionale nei confronti del Prefetto e di tutta la città. Dal Sindaco si aspettano fatti non vuote promesse. Portavoce Fratelli d’Italia Comune di Reggio Emilia Marco Eboli 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *