Cibus Parma : 40 mila visitatori, duemila dall’estero. Vinta la scommessa della ripartenza
E in maggio edizione record

3/9/2021 – Duemila aziende espositrici, quasi 40mila visitatori di cui duemila dall’estero; l’attenzione del mondo politico, con la partecipazione dei ministri Di Maio, Patuanelli e Giorgetti, numerosi parlamentari (Benedetta Fiorini, commissione attività produttive della Camera) e dei principali attori della filiera: agricoltura, industria, grande distribuzione e mondo dell’Horeca. Tra gli ospiti anche il presidente di Confindustria Carlo Bonomi.

La XX edizione di Cibus, giunta al termine, ha vinto la sfida lanciando il segnale della ripartenza in presenza dei grandi appuntamenti fieristici internazionali e confermandosi una grande vetrina non solo nazionale, ma internazionale di tutto ciò che l’Italia può offrire come eccellenza nel mondo. Tanto che si lavora già a un’edizione record per il 2022.

Cibus 2021. ANSA / ELISABETTA BARACCHI

“Cibus è una scommessa vinta”, ha sottolineato Giancarlo Giorgetti, ministro dello Sviluppo economico, in visita agli stand in chiusura della quattro giorni organizzata da Fiere Parma e Federalimentare. Il Salone è stato anche “un banco di prova” “ampiamente” superato, “soprattutto a livello di qualità” per il presidente di Federalimentare, Ivano Vacondio. I principali operatori internazionali che non sono potuti venire, ha riferito Antonio Cellie, ceo di Fiere di Parma, “hanno inviato i loro broker per non perdere l’opportunità di scoprire le tante innovazioni presenti in fiera”.

Sulla scia di questo successo, ha assicurato Gino Gandolfi, presidente di Fiere di Parma, “stiamo già lavorando per una edizione record di Cibus, che si terrà a Parma il 3 maggio 2022”.

(FONTE: ANSA.IT)

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *