Centro di Reggio, rapinatori scatenati
In manette georgiano e magrebino
Mattinata di follia: tre aggrediti, uno all’ospedale

20/9/2021 – Momenti di terrore nel centro storico di Reggio Emilia dove, nella mattinata di domenica, due giovani malviventi alla ricerca disperata di soldi hanno aggredito a scopo di rapina tre cittadini, uno dei quali brutalmente pestato. Dopo i tre assalti avvenuti in pochi minuti nella zona compresa tra piazza Casotti e vicolo Folletto, i due hanno reagito con violenza anche ai carabinieri, che però li hanno ridotti all’impotenza e arrestati.

In manette, con le accuse di tentata rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale, un georgiano (è il quinto finito dentro in pochi giorni) Aleksi Samkharauli, 20 anni abitante e l’amico magrebino Younesse Maoujoud, anche lui ventenne, residente a Cadelbosco Sopra.

A operare gli arresti i carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Reggio Emilia, lanciati a caccia degli autori di una violenta aggressione avvenuta poco prima delle 8 in piazza Casotti, dietro il Municipio, ai danni di un giovane preso a calci e pugni a scopo di rapina, poi trasportato e curato al pronto soccorso del Santa Maria Nuova con prognosi di 10 giorni.

Sono stati momenti terribili documentati dalle immagini della videosorveglianza comunale visionate dall’operazione del 112 che ha così potuto diramare le ricerche dei rapinatori in fuga.

I militari hanno intercettato i due in via del Cristo, e quando li hanno fermati hanno dovuto affrontare la loro reazione violenta. Solo grazie all’arrivo di altra pattuglia i  due sono riusciti a bloccarli e a portarli in caserma. I Carabinieri hanno accertato che, prima dell’aggressione in piazza Casotti, avevano tentato di rapinare, sempre nella stessa zona del centro storico di Reggio, un uomo di 76 anni in vicolo Folletto e uno di 42 in via dei Due Gobbi, quest’ultimo colpito alle spalle con dei calci.

FIORINI: ALLARME CRIMINALITA’, SINDACO E GIUNTA ASSENTI INGIUSTIFICATI

“Ancora gravi aggressioni ai danni dei cittadini, mentre il sindaco e la sua Giunta sonnecchiano, preoccupandosi di tutt’altro fuorché della sicurezza di Reggio Emilia. Non è ammissibile passeggiare per le vie del centro e ritrovarsi qualche ora dopo in pronto soccorso per aver ricevuto calci e pugni da un gruppo di delinquenti. La mia solidarietà alle vittime. Mentre il sindaco “gongolava” per qualche classifica, basata su un numero limitato di parametri che, guarda caso non tiene conto né dei livelli di sicurezza, né igiene, né di decoro della città, andava in scena l’ennesima aggressione.

Ancora una volta, e grazie alle forze dell’ordine, sono stati individuati i presunti responsabili che sembrerebbero essere due giovani di soli 20 anni e di origini straniere. Mi chiedo per quanto tempo ancora questa amministrazione continuerà a farsi vanto di come gestisce la città quando ormai i propri cittadini sono facile bersaglio di gente senza scrupoli”. Lo dichiara in una nota la deputata della Lega Benedetta Fiorini.

Be Sociable, Share!

2 risposte a Centro di Reggio, rapinatori scatenati
In manette georgiano e magrebino
Mattinata di follia: tre aggrediti, uno all’ospedale

  1. Ex vasca Rispondi

    21/09/2021 alle 07:20

    Andiamo a fare una giungla in via Emilia….

  2. Susanna Rispondi

    21/09/2021 alle 09:42

    Che fosse un *recupero crediti*? 😎😇

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *