Arrestato con mezzo etto di marijuana in auto
Denunciata un’amica minorenne

30/9/2021 – Fermato dai carabinieri in via Gorizia a Reggio Emilia, ha tradito grande preoccupazione chiedendo ai carabinieri di lasciarlo andare perché rischiava di far tardi a lavoro. Atteggiamento che ha insospettito la pattuglia delnucleo radiomobile, perchè il giovane operaio -un reggiano di 21 anni – in realtà ha precedenti specifici per stupefacenti. E così, frugando nell’auto, i militari hanno scovato mezzo etto di marijuana e 165 euro in contanti nel cassetto del bracciolo anteriore. Ne è seguito l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nei guai anche una minorenne denunciata per concorso in spaccio di stupefacenti a causa dei messaggi inequivocabili scambiati su Instagram con l’amico arrestato.

L’auto con la droga è stata intercettata alle 7,30 di ieri mattina. Dopo aver trovato il pacchetto di marijuana, i carabinieri hanno perquisito anche la casa del ventunenne: in un cassetto della camera da letto c’erano una bustina con un grammo scarso di marijuana e un bilancino di precisione. In caserma dall’esame del suo IPhone sonosaltate fuori le cchat scritte e audio con la minorenne, anche lei reggiana. Parlavano di spaccio. Tra le varie conversazioni una di questo tenore: “Eh che io ho chiesto al negro  un poco di “tampe” (marijuana n.d.r.)… … però non me lo lascia” e via con una bestemmiaAlla luce di quanto accertato il 21enne veniva dichiarato in arresto mentre la ragazza che dal contenuto dei messaggi si evidenziava chiaramente complice veniva denunciata per concorso nell’illecita attività compiuta dall’amico.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *