Trappola vietata per animali selvatici in un terreno di Casina: maximulta al proprietario

23/8/2021 – Questa mattina i carabinieri della stazione forestale di San Polo d’Enza hanno notificato a un uomo di 65 a una sanzione amministrativa pagabile in misura ridotta di 516,00 euro per una una trappola per fauna selvatica non autorizzata ai sensi dell’art. 61 della legge regionale 8/1994.

La sanzione è conseguente all’attività svolta dai carabinieri della stazione di San Polo d’Enza a ridosso del ferragosto quando i militari sono intervenuti in un terreno privato in comune di Casina a seguito della segnalazione di una trappola per fauna selvatica. Sul posto hanno trovato una gabbia metallica 40x40x100 cm con meccanismo di chiusura a caduta, che al momento del rinvenimento non era innescata.

Trappola per animali vivi con chiusura a caduta

Il proprietario del fondo ha ammesso che la trappola era la sua, pur in assenza della prevista autorizzazione della Provincia, e malgrado la detenzione di trappole sia consentita solo per finalità di ricerca scientifica o gestione faunistica da parte degli organismi competenti. I carabinieri forestali hanno sequestrato il marchingegno e hanno elevato la multa particolarmente salata.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *