Quando la libertà costa la vita E’ morta la zebra Achille,
in fuga per un giorno a Reggio. E’ colpa della sedazione?

5/8/2021 – Un giorno di libertà le è costata la vita. E’ morta la zebra Achille, maschio di un anno e cinque quintali di peso, rimasta in fuga per un’intera giornata nelle campagne in provincia di Reggio Emilia, correndo campi. lungo le stgrande, e dando spettacolo agl automobilisti.
    L’animale, recuperato ieri sera quando si è accasciato per la stanchezza, è deceduto nella tarda serata di ieri. Si sa che era stato sedato, e e ora è necessario chiarire se il decesso non sia avvenuto a causa del narcotico sparato da un fucile speciale.

L’ultima corsa della zebra Achille

Achille è stato portato all’istituto zooprofilattico di Bologna per l’autopsia.
    La zebra aveva abbattuto il recinto di un allevamento gestito da un veterinario e per le ricerche si erano mobilitati i carabinieri forestali e la polizia provinciale. Ora si attende l’esito dell’autopsia per valutare eventuali responsabilità su quanto accaduto.

La zebra Achille corre sulla strada
Be Sociable, Share!

2 risposte a Quando la libertà costa la vita E’ morta la zebra Achille,
in fuga per un giorno a Reggio. E’ colpa della sedazione?

  1. Gio Rispondi

    07/08/2021 alle 08:25

    Il prezzo di un po’ di libertà!

  2. Daniela Spaggiari Rispondi

    24/08/2021 alle 11:37

    Questa triste vicenda dovrebbe farci riflettere: non è possibile pensare di gestire una zebra in cattività come se fosse un cavallo o un asino. E ancora di più mi sorprende che dietro questo “esperimento” ci fosse un veterinario, che dovrebbe sapere che tipo di animale è una zebra. Così come non è possibile pensare di gestire animali selvatici, che hanno tutto il diritto di vivere nei loro habitat naturali, come se fossero animali domestici o addomesticabili. Ma il delirio di onnipotenza dell’uomo porta a queste tragiche situazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *