Prende a calci le auto al semaforo e minaccia i carabinieri: arrestata trans colombiana

2/8/2021 – Prima si è sfogata sugli inermi giornali di un bar, poi all’incrocio di Piazza del Tricolore di Reggio Emilia ha preso a calci le portiere delle auto ferme al semaforo. Raggiunta da una pattuglia della sezione radiomobile Carabinieria ha continuato nella sua performance impedendo ai militari di scendere dall’auto e minacciandoli di morte. Questi però hanno avuto la meglio su una trans colombiana di 23 anni in Italia senza fissa dimora che inoltre ha fornito agli operanti false generalità.

La colombiana è stata arrestata con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale, false dichiarazioni sulla propria identità personale e minacce. A suo carico in banca dati risultavano due provvedimenti di rintraccio che i carabinieri le hanno potuto notificare.

E’ accaduto ieri mattina poco dopo le 7.30. Quando è intervenuta la pattuglia, la trans carabinieri con la trans si è scagliata contro l’auto di servizio prendendola a pugni e cercando di impedire agli operanti di scendere. Che sono riusciti comunque a bloccarla, identificarla e procedere al suo arresto

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *