Ma come si spaccia bene in monopattino…

21/8/2021 – Agile, a basso costo e bassissimo consumo e con il bonus dello Stato, veloce quanto basta, quasi invisibile e praticamente imprendibile. Si fa presto a capire perché il monopattino elettrico sia diventato il mezzo preferito degli spacciatori di droga al minuto.
La conferma, se ce ne fosse bisogno, dall’arresto di un navigato pusher di 47 anni, beccato da un’auto civetta dei carabinieri mentre scorrazzava in monopattino, intento alle consegne nel centro di Reggio Emilia, con una decina di dosi di cocaina pronte per lo sniffo.

L’arresto ieri pomeriggio nel centro storico di Reggio, a opera di una pattuglia dell’aliquota operativa della compagnia Carabinieri: in manette è finito un spacciatore di 47 anni con precedenti specifici: nascondeva le dosi di cocaina nelle mutande.

I militari i servizi antidroga lo hanno intercettato e fermato mentre sfrecciava sul monopattino in via Garibaldi. Lo conoscevano bene perché in gennaio lo avevano già arrestato sempre per reati correlati a stupefacenti. Durante il controllo l’uomo ha estratto dagli slip una sacchetto 10 dosi di cocaina pronte per lo spaccio e le ha consegnate ai carabinieri. In una tasca aveva un’altra dose e anche 210 euro in contanti con sé. I quali hanno fatto una corsa a casa del pusher, sempre in centro storico, dove hanno sequestrato un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento, costituto da circoletti di cellophane dello stesso colore delle singole dosi consegnate poco prima dallo spaccia. Nel frattempo cellulare dell’uomo continuava a suonare a tutto spiano. L’ultima chiamata era di una signora 50enne reggiana che, convocata nella caserma di corso Cairoli. confermava di aver telefonare per acquistare cocaina da quello che da circa un anno era il suo fornitore da circa un anno. Il 47enne è finito dentro con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, il cellulare, la droga, i soldi e il monopattino sono stati sequestrati.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *