Laila, mamma e operaia morta in fabbrica: indagato il legale rappresentante della Bombonette

La Bombonette di Camposanto

4/8/2021 – C’è un indagato per la morte di Laila El Harim, 41 anni, madre di una bimba di 4 anni, morta ieri mattina mentre lavorava nell’azienda di packaging ‘Bombonette’ di Camposanto (Modena). La procura di Modena, a quanto si apprende, avrebbe iscritto nel registro degli indagati il legale rappresentante dell’azienda stessa.

Laila el Harim

Il fascicolo aperto è per omicidio colposo. Un’iscrizione che però sarebbe da considerarsi come atto dovuto per chiarire come siano andate le cose martedì mattina, quando l’operaia è stata trascinata e schiacciata da una fustellatrice, un grosso macchinario utilizzato per sagomare il materiale da imballaggio.

FONTE: ANSA.IT

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *