La manomorta sul bus è violenza sessuale : denunciato alla Procura uomo di 46 anni

16/8/2021 – La manomorta sull’autobus ora vale un processo per violenza sessuale. I vecchi maiali sono avvertiti, così come i giovani porcelli che si disfano gli occhi sulle curve delle innocenti coetanee.

Un uomo di 46 anni di Sassuolo è stato denunciato alla Procura di Reggio Emilia per il reato di violenza sessuale proprio per aver – così riferiscono i Carabinieri, a seguito degli accertamenti del caso – palpeggiato con insistenza il lato B di una signora di 38 anni residente nel distretto ceramico reggiano.

E accaduto alla vigilia dl Ferragosto, su un pullman di linea diretto a Sassuolo. Il presunto violentatore avrebbe allungato pesantemente le mani al passaggio della donna che si avvicinava alla porta per scendere alla fermata successiva. Quando ha sentito brancicare senza ritegno i suoi glutei, si è messa a urlare nei confronti dell’uomo, che a quel punto avrebbe fatto finta di dormire. L’autista del bus ha chiamato il 112, e al capolinea della corsa c’erano già i carabinieri che hanno identificato il presunto aggressore.

Nel frattempo la donna veniva accompagnata e assistita al pronto soccorso, con prognosi di 5 giorni per lo stato d’agitazione psicomotorio conseguente alla molestia ricevuta, poi è andata dai carabinieri di Casalgrande per formalizzare la denuncia. Da qui il deferimento alla Procura dell’uomo di Sassuolo per il reato di violenza sessuale.

(Immagine d’archivio)
Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. The other side Rispondi

    16/08/2021 alle 17:32

    Malattia mentale incurabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *