Il veterano Usa Martin Adler , 97 anni, arriva a Bologna per incontrare i tre bambini salvati nel 1944
La sua storia in un libro di Matteo Incerti

18/8/2021 – Il 23 agosto il veterano di guerra americano Martin Adler, che oggi ha 97 anni, tornerà ad abbracciare i tre bambini sbucati da una cesta a Monterenzio, nel Bolognese, immortalati dalla sua macchina fotografica durante la Seconda Guerra Mondiale e poi ritrovati, grazie ai social media, a distanza di tanti anni. L’appello per sostenere i costi del viaggio dell’ex soldato, che ha già superato i 4mila euro, è stato lanciato dalla figlia Rachelle Shelley Adler Donley, e raccolto sul suo profilo Facebook da Matteo Incerti, il giornalista reggiano autore de ‘I bambini del soldato Martin‘, libro sulla vita dell’ex militare statunitense.

Il veterano sbarcherà lunedì prossimo, alle 14.05, all’aeroporto Marconi di Bologna e troverà ad aspettarlo Bruno, Giuliana e Mafalda Naldi, salvati e fotografati nell’ottobre 1944 e ritrovati lo scorso Natale.

Nei giorni successivi sono previste alcune iniziative nel Bolognese. Un vero tour de force per il quasi centenario Martin Adler, che sarà ospite del ‘Villaggio della Salute Più‘ (a Monterenzio) del professor Antonio Monti. Qui, tra i vari appuntamenti previsti nel Bolognese, il 25 agosto, alle 18.30, è prevista la presentazione del libro ‘I bambini del soldato Martin’ e la consegna al veterano della cittadinanza onoraria Monterenzio.
    Il giorno successivo, invece, Adler sarà a Monghidoro, alle 16.30, per partecipare ad un’altra presentazione del libro e prendere parte all’iniziativa ‘Giochi dietro le Linee‘: l’ex soldato e i fratelli Naldi spiegheranno i giochi e i passatempi dietro le linee di guerra della Gotica nel 1944-45 con reperti originali lasciati dai soldati americani. Il 27 agosto poi, sempre al Villaggio della Salute, alle 18.30 iniziativa di beneficenza a favore dell’associazione Genitori Malati Oncologici ‘I disegni di Martin’. Il veterano, terminato il programma bolognese, farà tappa anche in altre città: Scarperia (Firenze), Napoli e Roma.

Monterenzio, ottobre 1944: Bruno, Mafalda, Giuliana Naldi col soldato Martin Adler

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. CECILIA MIGLIORA Rispondi

    23/08/2021 alle 19:40

    Evviva la vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *