Ex-Reggiane, Melato (Lega) salva il prefetto Rolli
“Il sindaco Vecchi unico responsabile del disastro”

26/8/2021 – Il centro destra è unito nel reclamare lo sgombero immediato delle ex-Reggiane, però si divide sulla valutazione delle responsabilità. Mentre il deputato Tommaso Foti, vice vicario del gruppo Fdi a Montecitorio, punta il dito sul ministro Lamorgese e soprattutto verso il prefetto di Reggio Emilia Iolanda Rolli, rimproverandola di non aver chiesto l’intervento dell’esercito in via Agosti, il referente provinciale della Lega Matteo Melato afferma chiaro e tondo che l’unico respponsabile è il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi. “C’è un unico responsabile dietro la situazione disastrosa di via Agosti e di tutta l’area delle Ex Reggiane: si chiama Luca Vecchi”.

Poilizia alle ex-Reggiane

In una dichiarazione di questa mattina, Melato, non si pronuncia nemmeno sulla manifestazione del 18 settembre, che il Comitato promotore ha spostato da piazza Prampolin ia via Agosti – manifestazione che invece ha già incassato il consenso del coordinatore regionale di Forza Italia, Enrico Aimi – ma assicura “altre azioni e proposte per riportare dignità in tutto il quartiere”.

Quella di Melato è una requisitoria in piena regola nei confronti di Vecchi e della maggioranza che lo sostiene.

C’è un unico responsabile dietro la situazione disastrosa di via Agosti e di tutta l’area delle Ex Reggiane, si chiama Luca Vecchi. E non solo perchè è Sindaco della Città di Reggio Emilia, ma anche e soprattutto perchè ha la delega alla sicurezza. La sua maggioranza in questi anni di consigliatura ha snobbato tutte le proposte della Lega avanzate e, anzi, ha proseguito imperterrita nella sua fallimentare strategia.

Matteo Melato

Avevamo chiesto lo sgombero immediato delle Ex Officine Reggiane e la Giunta ci aveva risposto che era tutto in via di miglioramento, questi son i risultati; avevamo chiesto l’impatto del Covid all’interno dei capannoni e anche lì la Giunta si era dimostrata convinta del suo operato sostenendo che era tutto sotto controllo, per poi scoprire che vi era un focolaio con persone che entravano e uscivano indisturbate.

Tramite il consigliere Giorgio Varchetta avevamo chiesto un presidio mobile per le forze dell’ordine da posizionare tra via Agosti e Piazzale Europa in modo da garantire una presenza per i cittadini e fungere da effetto deterrente per i malintenzionati, ma anche quella proposta è stata bocciata. Abbiamo inoltre chiesto di dotarci 7 giorni su 7 del cane Viktor, anzichè andare in prestito da un altro ente part time, visto i continui successi di questo valido supporto alla lotta alla droga, pure questa bocciata”.

Conclude Melato: “Vecchi e la sua maggioranza sono stati ostili a qualsiasi tentativo di garantire sicurezza e tutela dell’ordine pubblico solo perchè queste proposte arrivavano dalla Lega e non c’è mai stato un reale interesse verso le preoccupazioni dei cittadini. Noi però non ci fermeremo qui, presto metteremo in campo altre azioni e proposte per riportare dignità in tutto il quartiere”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *