E ora piantano la mega antenna in via Gozzano
Nuovo scivolone della Giunta Vecchi
“Rabbia e delusione”. Cittadini in rivolta

La lettera che segue annuncia la mobilitazione dei cittadini di via Gozzano a Reggio Emilia, colti di sorpresa dalla decisione del Comune di installare nella strada la mega antenna Wind prevista in origine in via Portella delle Ginestre.

DI ELENA ARTIOLI*

13/8/2021 – Scrivo con tanta rabbia e delusione nei confronti di un’amministrazione comunale che a parole sembra mostrare interesse verso i suoi cittadini, ma nella pratica poi, per chi lo vive da vicino NON È PER NIENTE COSÌ. Nei vari articoli di giornali leggo come l’Assessore Bonvicini e il Sindaco Vecchi vantino la loro capacità di “ASCOLTO NEI CONFRONTI DEI LORO CITTADINI” che li hanno votati dichiarando che era stato comunicato già a fine maggio la nuova localizzazione dell’antenna Wind.

Non mi stancherò mai di dire che hanno “colorato” i fatti per mostrarsi ONESTI e ATTIVI nei nostri confronti. Per quanto riguarda la prima localizzazione di via Portella delle Ginestre tutto il quartiere si mobilita per dire no all’antenna creando un comitato con tanto di avvocato retribuito e di raccolta firme.

Protesta in via Gozzano (da Facebook)

Finalmente arriva a fine maggio, l’incontro con l’assessore Bonvicini .In un primo momento spiega le normative per la scelta del sito, e poi … la bomba. Viene menzionata via Gozzano con superficialità e leggerezza in quanto ancora tutta da certificare.

Le fu detto che questa nuova “idea”  necessitava di un nuovo incontro con i residenti di quell’area in quanto non coinvolti in questa assemblea che fu, ripeto, per Portella delle Ginestre.

Sottolineo che questo coinvolgimento con gli abitanti di via Gozzano non c’è mai stato, anche se lei ha riferito di aver fatto più incontri.

In una calda giornata estiva con 35 gradi apprendiamo dai giornali e dalle dichiarazioni pubbliche degli amministratori comunali (internet e tv) che la nuova localizzazione di via Gozzano “È UN ATTO DI DEMOCRAZIA” !!!

A questo punto, noi residenti in questa nuova area ci attiviamo, anche dai luoghi di villeggiatura per iniziare nuovamente una protesta. Intanto una raccolta firme e un altro avvocato che richiede formalmente gli atti amministrativi sulla legittimità di via Portella delle Ginestre e del nuovo sito di via Gozzano.

L’Assessore Bonvicini ammette pubblicamente (giornali) la mancanza degli atti sulla nuova scelta di via Gozzano, quindi c’è da chiedersi: come è possibile che ne sia così certa che manca tutto l’iter del progetto e delle autorizzazioni ? Successivamente si crea il nuovo comitato NO ANTENNA VIA GOZZANO, iscritto su pagina Facebook. E’ un comitato formato da persone ben determinate e disposte ad andare fino in fondo per non cedere a questo sopruso.. non abbiamo paura a rivolgerci a qualunque istituzione e non temiamo nemmeno le spese legali. Siamo stupiti e amaramente scoraggiati ma anche fortemente combattivi per i diritti lesi e la poca certezza sugli iter amministrativi compiuti da questo Comune.

L’area di via Gozzano interessa una consistente area residenziale, una comunità educativa, un patrimonio storico artistico colturale e ambientale e  strutture scolastiche.

Concludo così: TAGLIARE L’ERBA DEL MIO GIARDINO E BUTTARLA NEL GIARDINO DEL VICINO, TANTO È SEMPRE ERBA!!!!

Be Sociable, Share!

4 risposte a E ora piantano la mega antenna in via Gozzano
Nuovo scivolone della Giunta Vecchi
“Rabbia e delusione”. Cittadini in rivolta

  1. Rinaldo Rispondi

    13/08/2021 alle 21:31

    Spero che il Comitato riesca a far valere le sue ragioni e che la “democrazia” del comune della “Città delle Persone” sia reale e non di facciata.

    Io sono nel quartiere San Prospero Strinati. Anni fa la viabilità in un certo numero di vie venne rivoluzionata. Diversi cittadini erano contrariati e volevano farsi sentire. Una persona addentro alle faccende politche reggiane mi disse: “potete fare tutti i comitati che volete, se loro (il Comune) vogliono fare così lo faranno perchè l’Assessore (XY) in quattro e quattr’otto attiva i “compagni” del quartiere che si costituiscono in un comitato più numeroso che sostiene le scelta del Comune, per poi concludere “sono i cittadini che lo vogliono” “.

    Speròm al bèin ! Spero troverete un accordo ! Pace e bene a tutti !

  2. Francesca Rispondi

    14/08/2021 alle 02:04

    È una vergogna! Un assessore che si fa bella sui giornali, pronta a sostenere i cittadini. QUALI?! Forse i suoi amici, perché i CITTADINI qualsiasi no di certo! Questa giunta non coinvolge, decide e basta. Si è preoccupata di chiarire sui giornali che l’antenna verrà messa in Via Gozzano perché cosi è stato deciso . Scelta politica col gestore, sostiene la Bonvicini. Scelta politica? Ora le scelte di installare antenne in una città dove un piano antenne non esiste, diventa politica? Si deve vergognare! Lei e il caro sindaco che ama andare in tv a sventolare il dialogo coi cittadini. La democrazia non sanno cos’è. Il dialogo nemmeno. Spiegare le scelte che fanno men che meno.

  3. giobbe Rispondi

    14/08/2021 alle 12:09

    L’ARPAe esiste ancora ? Perchè non fa una verifica a questi impianti per valutare se rispettano o meno le norme ( almeno americane) del limite di emissioni ? E ciò per proteggere dal pericolo di cancro. In caso inverso, oltre ad una sanzione, si abbatte il palo con una motosega. Che controllo fa il Comune in tutti questi pali per la salute ? o è sufficiente prendere quattrini, accontentarsi di una dichiarazione di parte generica, e fregarsene dei cittadini e della loro salute ?

  4. Augurio Rispondi

    15/08/2021 alle 13:27

    se la ficcassero…

Rispondi a Augurio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *