Due tedeschi nudi ballano sull’auto dei carabinieri
Due militari feriti. Il sindacato Usmia: “Ora basta”. VIDEO

22/8/2021 – Due turisti tedeschi completamente nudi che ballano sul tetto di un’auto dei carabinieri: scena incredibile ieri sera alla rotonda di Fiorano Modenese, in vai Circondariale San Francesco. La coppia evidentemente sotto l’effetto di sostanze pisicotrope, è stata arrestata dai militari di Maranello per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, danneggiamento e porto abusivo di oggetti ad offendere.
I cittadini avevano segnalato la presenza di un uomo e una donna nudi alla rotonda di Fiorano, due tedeschi di 28 e 25 anni. Inutilmente i militari li hanno invitati a coprirsi e a fornire le proprie generalità, e all’improvviso sono saliti sull’auto dell’Arma, mettendosi a ballare sul tettuccio. Video e immagini sono diventati subito virali nei social.
Nel tentativo di fermarli, due carabinieri sono rimasti feriti (uno con prognosi di 6 giorni per trauma distorsivo alla spalla destra) e alla fine hanno dovuto usare lo spray al peperoncino.
I due cittadini tedeschi sono rimasti sino a questa mattina all’ospedale di Sassuolo, e successivamente dichiarati in arresto. Saranno giudicati domani con rito direttissimo.

I due tedeschi nudi sull’auto dei Carabinieri

Sul fatto ha preso posizione Carmine Caforio, segretario generale dell’Associazione sindacale Usmia – settore Carabinieri.

Le scene riportate dai video diffusi in rete, evidenziano un circo mediatico senza fine che continua ad offendere lo Stato alimentando sfiducia da parte dei cittadini verso le istituzioni nonché forte demotivazione nelle Forze dell’Ordine. – scrive il segretario Usmia – L’episodio dimostra ancora una volta quanto è difficile per gli uomini e le donne in uniforme le Forze di Polizia operare in una società profondamente ferita da un preoccupante degrado che va interrotto  immediatamente, se necessario anche con l’uso della forza. 

Le leggi esistono, ma vanno applicate dando ad esse la giusta interpretazione e, soprattutto, devono produrre pene certe per chi delinque e tutele a favore di coloro che rischiano la vita per la sicurezza pubblica. Le due polarità che separano il male dal bene, devono essere scisse da un solco netto e invalicabile. Purtroppo, l’attuale percezione degli appartenenti alla Forze di Polizia non è questa – aggiunge Caforio – Si nota, infatti, una  chiara sproporzione tra le garanzie e i diritti riconosciuti a chi delinque e una ingenerosa quanto inaccettabile rigidità nei confronti di chi invece ha deciso di servire lo Stato per difendere la pace e la sicurezza. L’associazione a carattere sindacale USMIA Sezione Carabinieri, augurando una pronta guarigione ai colleghi feritiesprime i propri complimeti a tutti i Carabinieri del Sassolese intervenuti che, nonostante il forte condizionamento subito da una società pronta ad infierire contro le Forze dell’Ordine, sono riusciti ad assicurare alla Giustizia due soggetti in evidente stato di alterazione psicofisica che stavano creando caos e pericolo pubblico su una delle arterie stradali più trafficate di Fiorano Modenese”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *