Due dipendenti su 4 in nero: bar di Reggio chiuso d’autorità , maximulta di 5 mila euro

20/8/2021 – Su quattro dipendenti trovati al lavoro, due erano in nero. E’ finito nei guai il titolare di un bar di Reggio Emilia, chiuso d’autorità a conclusione di un controllo operato dai carabinieri del nucleo Ispettorato del lavoro di Reggio Emilia e della stazione di Rubiera.

Ieri mattina i militari, sulla scorta di una attività informativa tesa a contrastare il lavoro nero e l’impiego di manodopera clandestina, sulla scorta anche alle indicazioni del Prefetto di Reggio Emilia Iolanda Rolli, hanno effettuato un controllo in un esercizio pubblico della città. All’atto dell’ispezione i Carabinieri riscontravano l’impiego di 4 dipendenti intenti a lavorare di cui 2 sono risultati essere impiegati in nero.

. Ai sensi delle attuali norme di legge, l’attività aziendale veniva immediatamente sospesa e al titolare, con le contestazioni del caso, veniva comminata una maxi multa di oltre 5.000 euro. Per poter riaprire i battenti, lo stesso titolar dovrà regolarizzare i dipendenti impiegati in nero, versare i contributi evasi e pagare la maxi multa.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *