Morto suicida Giuseppe De Donno medico eroe
della lotta al Covid con la terapia iperimmune
Lo hanno ammazzato minacce e persecuzioni

27/7/2021 – Il medico mantovano Giuseppe De Donno, ex primario di Pneumologia dell’ospedale Carlo Poma di Mantova e sostenitore della plasmaterapia contro il Covid, è stato trovato morto nel pomeriggio di oggi nella sua casa di Curtatone, nel mantovano.
Aveva 54 anni. De Donno si sarebbe tolto la vita, lui che di vite ne aveva salvate molte nel suo reparto con la terapia iperimmune. L’eroe della lotta al coronavirus non ha retto alla campagna di diffamazioni contro di lui, alle persecuzioni e alle minacce per le quali da tempo era sotto scorta.

Giuseppe De Donno

Dal 5 luglio De Donno aveva iniziato la nuova attività di medico di base a Porto Mantovano. Restano da chiarire le dinamiche della tragedia, sulla quale indagano i carabinieri. Gli
uomini del colonnello Antonello Minutoli, comandante provinciale dei carabinieri di Mantova, coordinati dalla Procura di Mantova stanno indagando per verificare o escludere eventuali responsabilità di terzi.

Lascia la moglie Laura, e due figli, Edoardo e Martina. Diversi i messaggi di cordoglio arrivati
alla famiglia dell’ex primario, tra cui quello del leader della Lega, Matteo Salvini, il senatore leghista Simone Pillon e Red Ronnie, che lo ricorda su Facebook: ”Ricordo l’intervista che gli ho fatto quando è diventato un eroe salvando 58 malati terminali di Covid su 58
utilizzando il plasma dei donatori – ha detto – Lo hanno attaccato e fatto fuggire dai radar. Il dottor Giuseppe De Donno, dopo aver salvato tante vite, è stato emarginato ed era tornato a fare il medico di base, oggi ha preso una corda e ha deciso di abbandonare questo
pianeta, lui che ha salvato tante vite”.

(FONTE: ADN KRONOS)

RANCAN (LEGA): ERI UMILE MA UN GRANDE UOMO DI SCIENZA. CI MANCHERAI

“La notizia della scomparsa del professor Giuseppe De Donno mi ha profondamente e sinceramente addolorato. Un grande uomo di scienza e una persona cordiale, disponibile, umile e pronta a seguire la sua vocazione anche quando in molti gli remavano contro. Mi piace ricordarti, caro Giuseppe, durante quella chiacchierata che hai concesso al Gruppo Regionale Lega Emilia e Romagna il 24 giugno del 2020. Chiacchierata nella quale abbiamo parlato della terapia al plasma iperimmune per combattere il mostro covid-19, nel corso della quale ci hai regalato momenti e pensieri di un uomo provato dalla pandemia ma sicuramente con la speranza di poter guarire tante persone.

Ti ringrazio, a nome mio e di tutti gli italiani che ti hanno voluto bene. Ci mancherai. Una preghiera per te e un abbraccio forte ai tuoi cari’. Così il capogruppo Matteo Rancan, a nome di tutto il gruppo regionale Lega Emilia-Romagna.

Be Sociable, Share!

9 risposte a Morto suicida Giuseppe De Donno medico eroe
della lotta al Covid con la terapia iperimmune
Lo hanno ammazzato minacce e persecuzioni

  1. Alessandro Raniero Davoli Rispondi

    28/07/2021 alle 00:26

    Dottor Giuseppe De Donno: un grande Italiano … ucciso da un Sistema, da uno Stato che è anti – italiano …
    ———————————————————
    L’eterno riposo dona a lui, o Signore.
    Risplenda a Lui la Luce Perpetua.
    Riposi in Pace.
    Amen
    ———————————————————
    Alessandro Raniero Davoli

  2. Zero assoluto Rispondi

    28/07/2021 alle 08:19

    Semplicemente allucinante.

    Un Paese civile e democratico lo prenderebbe come spunto di discussione su covid 19& varie ed eventuali…
    ho scritto un paese civile e democratico.

    Consiglio la lettura di ‘Dio vaccino’.
    L’autrice cercatela voi, così almeno vi si apre qualche dendrite.
    Di sicuro non ve la suggeriscono alla rai (di tutto di meno).

  3. Luigi Bassi Rispondi

    28/07/2021 alle 08:55

    Nel mondo del politicamente corretto, che ciela dietro il velo di ipocrisia la viscida bestialità di questo nuovo umanesimo moderno, ci si divide su tutto e tutti, soffocando la verità, che nuda e cruda emerge nei casi di tragedia come questa. Fra si vax e no vax, in mezzo ci sta la verità di un uomo che la cura l’aveva trovata e provata, e per questo e’ stato ammazzato. Suicidato per mano di un sistema che parla di libertà e impone la dittatura delle proprie pretese, che parla di persone ma distrugge il nemico che non la pensa come lui. Onore a questo eroe di semplicità, martire di verità. Che Dio abbia misericordia di lui. E che faccia giustizia di coloro che lo hanno ammazzato.

  4. Evoluzione Rispondi

    28/07/2021 alle 10:58

    Tiziana Alterio
    ‘Il Dio vaccino’.

    Quando la Farmaceutica passa dalla salute al profitto.

    Studiate e moltiplicatevi cari consapevoli.

  5. Massimo Rispondi

    28/07/2021 alle 14:42

    Tutte le profezie passate, passando anche dal pensiero di comunisti famosi come Charly Chaplin si stanno avverando.

    Pochi sanno che le peggiori dittature nascono dal bocciolo infantile che non si vuole abbandonare se non al capriccio di far parlare di se.
    Costi quel che costi.
    E l’infanzia è appunto abbracciata alla sinistra.
    La sinistra è quella che non rispetta le regole del passato…. Vorrebbe reinventare tutto tenendo buono solo il proprio modo di vedere le cose.
    La loro emotività fragile mira unicamente a cancellare quella altrui

    • Poli Fausto Rispondi

      29/07/2021 alle 15:13

      Charlie Chaplin (Charlot) fu un grande comico. Per aver successo chiaramente appoggio’ la causa dei cittadini, soprattutto in epoche di guerre. Cosa c’entra Charlot ? C’entra come i cavoli a merenda, oppure diciamo che la politica comunista in questi frangenti non c’entra nulla. Non si sa di cosa sia morto questo Dottore. Certamente avrebbe avuto forti spinte da un potere, immagino politico. Resta il fatto che le strutture ospedaliere pubbliche in Italia non sono ben gestite. Charlot ha fatto il Suo tempo. Charlot e il covid ? Ma che cazzo c’entra. Il comunismo, e’ una parola ormai obsoleta, in Italia. Buona notte sig. Massimo. Pensi alla fica!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Poli Fausto Rispondi

      29/07/2021 alle 15:26

      Chi sono sti comunisti in Italia che vogliono distruggere il mondo ? Essere comunista e’ un ideale che non si e’ mai avverato. Ogniuno pensa per se, caro Massimo. Chi ha architettato sto casino di virus, recoveri found, variante B, C, non son comunisti, son dittatori. Charlot era un artista, cazzo c’entra con la dittatura.

  6. Poli Fausto Rispondi

    29/07/2021 alle 15:21

    Io parlo di Italia. Le strutture ospedaliere in Italia sono all’avanguardia. Abbiamo strumenti da far resuscitare i morti. Ma chi le utilizza e come e se te le fa usufruire e come ? Centinaia di milioni pubblici stanziati per strutture modernissime, che pochi utilizzeranno. Scusate, ma andate a fare in culo alla Sanita’ pubblica che non ti fa usufruire di strutture che stan li’ a prender polvere! Poi se ricoveri qualcuno ti trattano come una merda ! Scusate, ma e’ effettivamente cosi’. E poi parli col primario che si ritiene Dio in terra. Quello caca come noi. E mi venite a parlare di destra e sinistra. Un anziano, lucido, parcheggiato in una casa di riposo, paga quanto uno stipendio di un dirigente. Trattato come un cane, e poi abbiam visto i pocci nelle case di riposo. Non vale nemmeno la pena pubblicare in Italia certe ricerche, tanto ci sara’ sempre un protocollo che prevarra’. Buona serata. Fausto Poli

  7. Poli Fausto Rispondi

    29/07/2021 alle 15:23

    Ci tocca pagare la cinquecento euro per le cure private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *