Inseguimento da film tra Parma e la Val d’Enza: spari in aria , furgone rosso sperona due volte auto della Polizia

Giovane di Montecchio arrestato per tentato omicidio

30/7/2021– Inseguimento da film tra Parma e la val d’Enza, Volante della Polizia di Parma speronata, spari in aria per fermare il mezzo, un giovane di 25 anni di Montecchio arrestato per tentato omicidio. E’ il bilancio della notte brava che ha visto protagonista un vecchio furgone rosso guidato dal montecchiese, con a bordo altre due persone tra cui un gambiano di 25 anni. Il terzo passeggero è fuggito, ed è attivamente ricercato.

La rotatoria di via Emilio Lepido a Parma

E’accaduto nella notte tra tra martedì e mercoledi 28, alle 2,20 circa: durante un’attività di controllo del territorio, nei pressi della rotatoria di via Emilio Lepido a Parma, gli agenti  delle Volanti  hanno visto transitare un furgone di colore rosso con a bordo 3 persone. Il veicolo appariva in pessime condizioni e pertanto gli agenti  decidevano di seguirlo per procedere a un controllo. Ma alla vista degli agenti il furgone  iniziava ad accelerare percorrendo a tutta velocità la via Emilia in direzione Reggio.

Gli agenti si sono messi all’inseguimento suonando le sirene per intimare al conducente di arrestarsi. Questi però ha continuato imperterrito ad accelerare cercando di seminare la pattuglia. , effettuando una serie di sorpassi spericolati di altre auto, con zigzag pericolosi e brusche frenate allo scopo di rendere difficile l’inseguimento.

Durante queste fasi concitate, la sala operativa della Questura inviava le altre Volanti e dava comunicazione dell’inseguimento alla Questura e ai Carabinieri di Reggio Emilia.

L’inseguimento si prolungava nel territorio reggiano, sino a Cavriago e nella zona di Bibbiano, per concludersi a Montecchio: qui in un incrocio tra via Grandi e via Landini il conducente del furgone ha ingranato la retromarcia e andando contromano ha puntato in velocità verso la pattuglia per speronarla.

Colpita la Volante sulla fiancata sinistra, il conducente del furgone ricominciava la fuga, salvo reinserire all’improvviso la retromarcia e a forte velocità scagliarsi nuovamente contro l’auto della polizia.

Mentre il furgone riprendeva la fuga, l’autista ha visto che un agente era sceso dalla macchina e ancora una voltra in retromarcia ha accelerato per investirlo. Il poliziotto però è riuscito a evitarel’investimento, e il furgone è ripartito a tutta velocità.

A quel punto gli agenti, contusi in seguito all’impatto, hanno rincorso il furgone, e uno ha sparato tre colpi in aria.

Nel frangente uno dei passeggeri del furgone ha cercato di scendere dal mezzo che però è ripartito di colpoo, e per questo l’uomo ha perso una scarpa, successivamente recuperata dagli agenti della Volante. Poco dopo il furgone si è schiantato contro la recinzione di un’abitazione di Montecchio.

Immediatamente sul posto giungeva una pattuglia della Stazione Carabinieri di Quattro Castella che, a pochi metri dal luogo dello schianto fermava un uomo scalzo, poi identificato per un gambiano di 25 anni. L’uomo veniva riconosciuto dagli agenti delle Volanti come uno dei passeggeri presenti sul veicolo. Nel suo zaino aveva la scarpa sinistra della stessa marca e modello di quella persa pochi minuti prima.

Sul posto giungeva anche personale della Questura di Reggio Emilia, che dava supporto nella ricerca delle persone presenti sul veicolo. E proprio durante tali operazioni di ricerca, le Volanti di Reggio Emilia hanno rintracciato nelle immediate vicinanze un giovane di 25 anni, già noto alle forze di polizia, nato a Montecchio. Con sè aveva un passamontagna.

Poco dopo la Polizia Scientifica di Parma effettuava i rilievi del caso per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. In base a tali ricostruzioni e alle dichiarazioni rese dal passeggero del mezzo si aveva modo di appurare che il 25enne originario di Montecchio Emilia era effettivamente l’autista del mezzo che poco prima aveva tentato in tutti i modi di colpire gli Agenti di Polizia.

L’uomo è stato arrestato dal personale delle Volanti di Parma per danneggiamento aggravato, per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e tentato omicidio.

È al vaglio infine degli inquirenti la posizione del cittadino gambiano passeggero del mezzo, mentre si sono perse le tracce del terzo occupante del furgone.

Sulposto sono intervenuti, in piena notte, i mezzi della Croce Arancione, che hanno medicato i due poliziotti, l’autista e il gambiano.Tutti e quattro poi refertati per ferite di lieve entità al pronto soccorso del Santa Maria Nuova di Reggio Emilia.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *