Finale Italia-Inghilterra
Vertice online con i sindaci, il Prefetto: le norme anti-Covid impongono ancora paletti stretti

10/7/2021 -Finale Italia-Inghilterra: i festeggiamenti finali (che ci saranno comunque vada, ovviamente meglio con una sontuosa vittoria in saccoccia) rischiano di diventare un problema a causa del rischio di diffusione della famigerata variante Delta del Covid-19, soprattutto tra i giovani non ancora vaccinati. La questione del rispetto delle cautele anti-Covid, già affrontata dal Comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica, prima della semifinale, è stata nuovamente al centro ieri mattina di una videoconferenza del Prefetto Iolanda Rolli con tutti i sindaci della provincia.

Fantozzi la sera di Italia Inghilterra

Non c’è una preclusione assoluta sulle forme nelle quali ogni Comune ritiene di organizzare la serata anche nelle piazzeha affermato il Prefetto – ma è mio dovere ricordare a tutti che le norme anti Covid ancora in atto impongono paletti stretti. Anche dopo il 28 giugno 2021 è obbligatorio avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie. La mascherina deve essere indossata obbligatoriamente anche all’aperto in tutte le situazioni in cui non possa essere garantito il distanziamento interpersonale o siano possibili assembramenti o affollamenti”.

«I festeggiamenti non sono vietati, – ha proseguito Rolli – la raccomandazione è che, sperando di poter festeggiare la vittoria dell’Italia, chi ha intenzione di organizzare caroselli come quelli di martedì, lo faccia rispettando le regole».

Nessun divieto, quindi, ma la raccomandazione di rispettare il più possibile distanziamento e mascherine in quanto, anche se i dispositivi di protezione per il viso non sono più obbligatori all’aperto, le norme continuano ad imporre le mascherine in caso di assembramenti, come quelli generati dalla calca dei tifosi. Intanto le Forze di polizia si preparano alla notte della finale con eccezionali rinforzi delle pattuglie anti-assembramento.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *