Correggio: Preso dai carabinieri il ladro seriale del Convitto Corso
Tre furti in luglio, razziati 15 computer
Lo ha tradito l’impronta della scarpa nel cemento fresco

31/7/2021 – Con indagini lampo, i carabinieri di Correggio hanno identificato il ladro seriale del Convitto Rinaldo Corso, la storica istituzione scolastica ubicata nel centro storico della città dell’Allegri.

Il malvivente in meno di un mese ha compiuto tre furti nel polo scolastico facendo razzia di computer, di materiale tecnologico e del denaro riposto nei distributori automatici di bevande. Si tratta di un un trentenne residente a Correggio, noto agli stessi carabinieri che nei suoi confronti hanno raccolto le prove di tre furti compiuti tra l’8 e l’altra notte, 29 luglio , ai danni dell’istituto scolastico. Nel complesso l’uomo ha razziato 15 computer portatili, un tablet e un proiettore: materiale informatico che indispensabile agli studenti più svantaggiati soprattutto per la didattica a distanza durante i periodi di emergenza sanitaria.

I carabinieri davanti all’ingresso del Convitto nazionale Rinaldo Corso

L’uomo davanti alle risultanze investigative dei carabinieri di Correggio è crollato ammettendo le proprie responsabilità e venendo quindi denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia con l’accusa di furto aggravato e continuato. Ad incastrarlo anche le orme delle scarpe lasciate sul cemento fresco (nell’istituto scolastico sono in corso lavori edili) in occasione dell’ultimo furto. Le stesse scarpe che l’uomo calzava quando è stato convocato in caserma e che sono state pertanto sequestrate per gli accertamenti comparativi del caso. I

l primo furto la tarda sera dell’8 luglio con la sottrazione di  4 computer portatili, un proiettore e la forzatura di due distributori automatici di bevande dai quali veniva prelevato il denaro.

La replica la sera del 9 luglio con la razzia, dopo aver forzato le porte di alcune aule, di 8 computer portatili e un 1 tablet.

Il 29 luglio il terzo colpo con la sottrazione di tre computer e una quarantina di euro dai distributori di bevande. Colpi fotocopia con il ladro che entrava nel polo scolastico passando dalla parte posteriore della scuola dove è aperto un cantiere per la ristrutturazioni .

In occasione dell’ultimo furto il ladro ha lasciato un’impronta plantare in un corridoio in cui era stato appena messo in posa del cemento fresco e che è stata repertata dai carabinieri. Il danno complessivo è di oltre 10.000 euro,

L’uomo è stato denunciat, mentre le indagini dei carabinieri correggesi continuano su due filoni: il primo finalizzato a recuperare la refurtiva, e il secondo finalizzato volto ad accertare il ruolo di eventuali complici.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *