Magiche note sotto il cielo di San Pietro
Tre concerti con magnifici talenti
E borse di studio “Largo con brio ai giovani”

25/6/2021 – Una rassegna nel segno della musica, della bellezza, della cultura. Declinata in tre serate mercoledì 23 e 30 giugno e mercoledì 7 luglio alle ore 21 – protagonisti alcuni giovani talenti reggiani vincitori di concorsi nazionali e internazionali di altissimo livello – “SAN PIETRO IN MUSICA” è il nome dell’iniziativa ideata e curata da Daniela Bondavalli, con il sostegno di diversi sponsor cittadini, presso la Chiesa parrocchiale di San Pietro di Reggio Emilia (ingresso da via Campo Samarotto 1/C) a Reggio Emilia.

L’esordio, all’insegna delle “Chitarre in Italia e Sud America”, è stato salutato da un vivo successo, con lunghi applausi tributati al due Daiu-Mastropiero che ha eseguito l’Ouverture del Barbiere di Siviglia di Rossini, (nella trascrizione di Mauro Giuliani) e musiche di Mario Castelnuovo-Tedesco, Egberto Gismonti, Astor Piazzolla e Antonio Tarrago’ Ros. I concertistii, Daniel Daiu e Deniz Mastropietro, due giovani reggiani studenti della classe di chitarra del M° Massimo Felici al Conservatorio Arrigo Boito di Parma, hanno incantato il pubblico eseguendo i brani con due chitarre del liutaio Alan Wilcox. Nel Maggio 2021 hanno vinto il terzo premio al prestigioso concorso internazionale “Omaggio a Niccolò Paganini” di Parma, loro prima competizione cameristica. Devono, inoltre, la loro formazione alle Masterclass tenute dal M° Lorenzo Micheli alle quali hanno preso parte in qualità di duo e al corso di Alto Perfezionamento Concertistico, guidati dal M° Giampaolo Bandini.

Il duo Daiu-Mastropiero

Il prossimo appiuntamento è per mercoledì 30 giugno, sempre alle ore 21, con il Duo Psiche, un’arpista e una flautista, che eseguiranno musiche di Nino Rota (Sonata per Flauto e Arpa), Gaetano Donizetti (Sonata in sol minore), Cristoph W. Gluck (Balletto degli Spiriti Beati), Ghibli’s Medley dalle musiche di Joe Hisaishi, Clémence de Grandval (Valse Mélancolique), Jacques Ibert (Entr’Acte). Il Duo Psiche, nato alla fine del 2020, è formato da Agatha Bocedi all’arpa e Valentina Bernardi al flauto, studentesse reggiane laureate al Conservatorio A. Boito di Parma con il massimo dei voti e la lode.

Entrambe le musiciste hanno vinto concorsi nazionali e internazionali durante la loro carriera studentesca e hanno all’attivo una densa attività concertistica che le vedrà protagoniste nell’estate 2021 al Festival dell’Emilia Romagna, dove si esibiranno in location prestigiose, come il Palazzo Vescovile di Imola e i Giardini Storici di Alfonsine, e al progetto Verdi Off al Regio di Parma. Il Duo ha vinto il primo premio al Concorso Musicale Internazionale Diapason D’Oro 2021 e il primo premio al Concorso Musicale Nazione Ludovico Agostini 2021 con l’esecuzione della Sonata di Nino Rota.

Il Duo Psiche

Concerto conclusivo mercoledì 7 luglio sempre alle 21: il chitarrista Davide Prina eseguirà brani di Napoleone Coste (Les soirées d’Auteuil, Op. 23), Maurice  Ohana (Tiento), Frank Martin (Pezzo breve n.1), Marco dall’Aquila (Ricercare), Mario Castelnuovo-Tedesco (selezione di Capricci di Goya, Op. 195), Alberto Ginastera (Sonata Op. 47 Esordio).

Davide Prina ha 24 anni: si è laureato con lode e menzione sotto la guida di Massimo Felici al boito Parma, affiancando ai corsi del Conservatorio i seminari dell’Accademia Chigiana di Siena dove Oscar Ghiglia gli ha conferito il diploma di merito e la borsa di studio per due anni consecutivi. È vincitore di numerosi concorsi internazionali: è risultato primo al Concorso-Omaggio a Nicolò Paganini nella sezione giovanile, primo al concorso di Palmi e secondo al prestigioso concorso chitarristico di Gargnano. Collabora con artisti del calibro di Micaela Costea e Marco Pierobon.

“Dopo un periodo così difficile e duro per la cultura e per la musica – sottolinea Daniela Bondavalli – questa rassegna vuole essere un forte segnale positivo per questi giovani talenti che vedono il loro futuro incerto e precario nel nostro Paese, nonostante siano invitati da prestigiose realtà internazionali maggiormente sensibili e attente”.

“È stato possibile realizzare questa splendida rassegna grazie al contributo di benefattori e appassionati di musica che credono fortemente nell’importanza che ricoprono la cultura e la musica nelle nostre vite. La Muse.it per l’organizzazione e la comunicazione integrata, Marco Iori per la grafica, Typico srl per la stampa digitale, Primaflor per l’allestimento con i fiori, Casamatti per i tendaggi,  Andrea Neviani per le fotografie, i tecnici delle luci Federico Cardelli e il suo team, Tecnograf, la Profumeria Olphatto che ha coperto tutte le spese di stampa dei programmi di sala. Una particolare menzione va all’avvocato Fulvia Coli che, grazie alla sua grandissima passione per la musica, coltivata fin da bambina, ha voluto sostenere concretamente questi giovani talenti con un riconoscimento speciale al merito, il premio ‘Largo con brio ai giovani’, ossia una borsa di studio a tutti i protagonisti della rassegna come augurio per continuare a studiare. Un gesto che ci commuove e ci riempie di gratitudine, tanto più significativo mentre – per converso – un altro noto professionista ha ottenuto dal tribunale l’interruzione delle attività della Famiglia Artistica Reggiana, perchè incredibilmente i concerti classici da camera superano i decibel consentiti”.

“Un ringraziamento davvero speciale – aggiunge Bondavalli – naturalmente, alla parrocchia di San Pietro che ci ha concesso lo spazio a titolo gratuito e a tutti i volontari che si prodigano quotidianamente per rendere possibile la realizzazione delle serate”.

Ringraziamenti arrivano anche da mons. Tiziano Ghirelli: “Un immenso grazie per questa iniziativa veramente splendida a favore della cultura, della bellezza, della musica. Sarà certamente un efficace e accattivante segnale positivo di fiducia e speranza per tutti, a partire dai giovani. Un grazie particolarissimo ai giovani talenti e a tutti i promotori, gli organizzatori, a partire da Daniela, e ai generosi e sensibili donatori, grazie ai quali è possibile realizzare l’evento. Complimenti e apprezzamenti vivissimi!”

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *