La tragedia di Saman: chi sa parli subito
“La comunità pakistana è a disposizione delle autorità”
Ahmad Ejaz: “Matrimoni forzati pratica barbara”

29/5/2021 – La comunità del Pakistan in Italia si è messa ”a disposizione delle autorità italiane” impegnate a far luce sulla scomparsa di Saman Abbas, la ragazza di 18 anni di origine pakistana sparita da Novellara da un mese, e di cui si cercano le tracce da giorni. I carabinieri continua a cercare il corpo in una zona di alcune decine di ettari, nelle vicinanze della casa dove abitava la famiglia di Saman (e che è sotto sequestro) perlustrata con i cani molecolari e dall’alto con i droni.

Saman senza il velo, quando era sotto protezione

Il rappresentante della comunità pakistana in Italia, Ahmad Ejaz, interpellato da Adnkronos, si è dichiarato ”fiducioso che le autorità italiane e pakistane stiano facendo il possibile per ritrovarla”. Ma sono crescenti i timori (per molti una certezza) che la ragazza sia stata uccisa in un rito tribale che potrebbe avere coinvolto diverse persone, per essersi ribellata al matrimonio combinato con un cugino. Ejaz condanna ”con forza la pratica barbara del matrimonio combinato forzato” e sottolinea che ”non rientra nella tradizione del Pakistan, né dell’Islam”. Semmai, rientra nella ”cultura di una singola persona o di un villaggio, ma non si deve generalizzare”.

Ejaz, che ha fondato l’associazione ‘Nuove Diversità‘ e il giornale online in urdu ‘Azad‘, spiega che in Italia vivono circa 150mila pakistani. E che quella in Italia è la seconda comunità in Europa dopo la Gran Bretagna. ‘

‘Il primo ministro pakistano Imran Khan sta cercando di aumentare i diritti delle donne e ha permesso al Pakistan di compiere passi avanti verso la loro emancipazione, nonostante le difficoltà legate al fondamentalismo e ai Talebani”, aggiunge Ejaz, che vive in Italia dal 1989. La comunità pakistana in Italia, spiega, ”fa fatica a emanciparsi”, ma ”partecipa allo sviluppo economico e contribuisce ai rapporti Italia-Pakistan. Alcuni di noi sono tornati in Pakistan dove hanno aperto pizzerie, ristoranti italiani. Mentre in Italia i pakistani sono molto attivi nel settore tessile, nelle fabbriche, come piccoli negozianti”.

FONTE- ADN KRONOS

La piazza di Novellara per Saman

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Valeria Rispondi

    30/05/2021 alle 12:25

    Vorrei davvero sapere quali esempi di matrimoni non combinati ci sono nella comunità pakistana in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *