Bibbiano: bimbo di 2 anni procipita dal tetto del garage
E’ in gravi condizioni al Maggiore di Parma

8/5/2021 – Sono ore di angoscia per un bambino di 2 anni, figlio di genitori immigrati, precipitato per quasi quattro metri dalla tettoia di un garage attrezzata come terrazzo. Il bambino è ricoverato in gravi condizioni al Maggiore di Parma, ma sembra che non abbia riportato lesioni alla testa. Un vero miracolo.

Il dramma è accaduto oggi a Bibbiano, intorno alle 15, in una palazzina di due piani al numero 5 di via Castagnetti. Il bambino stava giocando sulla tettoia del garage, che si trova sul retro, protetta dalla ringhiera e da una rete. Il piccolo, secondo una prima ricostruzione dei fatti, si sarebbe arrampicato sulla ringhiera e in un momento ha perso l’equilibrio ed è volato di sotto, sul ghiaino davanti all’ingresso del box. un tonfo sordo e le urla del bambino, che per fortuna non ha persona conoscenza ma si è comunque fatto molto male. Subito sono accorsi i genitori e i vicini. Sono arrivati l’automedica, l’ambulanza del 118 e l’elisoccorso levatosi in volo da Parma e atterrato in un campo sportivo vicino. In pochi minuti il bambino è arrivato al Maggiore, dove è ricoverato.

Sono da poco trascorse le 15: un bambino di 2 anni si trova sulla tettoia del garage, una tettoia che funge da terrazzo. E’ la parte esterna dell’abitazione, al primo piano, nella quale il piccolo vive insieme ai genitori, una coppia di origini straniere. Siamo in via Castagnetti, al civico 5, non lontano dal centro di Bibbiano. E’ una palazzina che si compone di appartamenti al piano terra e al primo piano. La tettoia del garage si trova sul retro. Secondo una prima ricostruzione il bambino sta giocando proprio lì: come si vede dalle immagini è presente una ringhiera, integrata da una rete. Su di essa si arrampica il bimbo che perde poi improvvisamente l’equilibrio precipitando al suolo da una altezza di circa quattro metri. Un volo terminato sul ghiaino che ricopre il terreno davanti all’ingresso del garage.

Il tutto accade nel giro di pochi secondi. La caduta provoca un tonfo che richiama l’attenzione dei vicini e dei genitori del bambino che per fortuna non perde conoscenza. Urla però e piange, tanto. Scatta l’allarme: sul posto il 118 invia una ambulanza e un’automedica, ma anche anche l’elisoccorso che atterra in un vicino campo sportivo. Dopo le primissime cure il piccolo viene caricato a bordo del velivolo e trasportato all’ospedale Maggiore di Parma dove si trova ora ricoverato. Le sue condizioni sono gravi anche se per fortuna non ha battuto la testa.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *