“Sì al polo auto elettriche, ma non a Gavassa”
I 5 Stelle: “Recuperare aree dismesse”

30/4/2021 – Sì al nuovo polo delle supercar elettriche, no a nuove cementificazioni. Sì invece al recupero di aree industriali dismesse. Questa in sintesi la posizione dei consiglieri comunali 5 Stelle di Reggio Emilia Gianni Bertucci, Fabrizio Aguzzoli e Paola Soragni, che preparano un odg in consiglio, se necessario una raccolta firme, e rivelano: “Canali istituzionali ci avevano assicurato l’intervento alle ex Reggiane, con lo spostamento del centro Fir (Vigili del Fuoco) nell’area Fiere. Perchè ora si parla di Gavassa?”.

“Salutiamo con favore la creazione di un polo industriale dell’automobile elettrica – scrivono il capogruppo Bertucci, Aguzzoli e Soragni – ma con una clausola ben precisa: no a nuove cementificazioni, recuperiamo aree industriali dismesse. Pensiamo ad esempio alle ex Reggiane, alla zona Fiere, alle tante aree industriali di Reggio mezze vuote”.

“Leggiamo quindi con molta preoccupazione che sarebbe stato pensato l’utilizzo di un area vastissima a Gavassa ad oggi ‘vergine’. Ma stiamo scherzando? In queste settimane su questo progetto avevamo avuto informazioni da canali istituzionali di primo piano che l’area interessata era l’ex Reggiane  spostando l’area FIR (vigili del fuoco, centro internazionale emergenze etc) alla ex Fiere. Che siano queste le aree, o altre come le fiere è invece folle pensare a cementificare altro terreno oggi vergine. Va fermata la cementificazione del suolo.

La hypercar elettrica che sarà prodotta a Reggio

. Non vorremmo mai, che dietro all’idea di realizzarlo a Gavassa ci fossero interessi di qualcuno rispetto al buonsenso di recuperare aree dismesse.  Dobbiamo evitare che la transizione ecologica sia solo trasformismo di parole!  

Sì Polo Elettrico No nuove cementificazioni, recuperiamo aree industriali dismesse! In questo modo si darebbe un triplo segnale positivo. Mobilità elettrica, recupero dell’esistente e  salvaguardia territorio: su questo impegno presenteremo un odg in consiglio comunale e puntiamo a raccogliere firme.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *