Mediopadana, finalmente uno scatto in avanti
27 milioni di euro per nuovi servizi e 2 mila 400 parcheggi

2/4/2021 – La Giunta comunale di Reggio Emilia ha approvato il documento preliminare relativo alla valorizzazione degli spazi della Stazione Av Mediopadana, elaborato assieme ad Rfi-Rete ferroviaria italiana sulla base dell’Accordo siglato nel luglio 2020. Sono previsti i tanti agognati nuovi servizi al viaggiatore (quelli attuali, sono all’altezza di una stazioncina di periferia) con la costruzione di costruzione di un nuovo atrio di ingresso sul lato est della Stazione, l’integrazione dell’area biglietteria, nuove aree a servizi per la manutenzione, nuovi servizi igienici, locali protetti da destinare a parcheggio custodito e coperto per le biciclette, nuove scale mobili ed ascensori sul lato est. Su questi RFi investirà 2 milioni 850 mila euro, secondo le previsioni, entro il 2022. Ma la parte gli investimenti più consistenti, per una previsione di 14,3 milioni di euro, riguardano la valorizzazione della medio padana come polo museale e vetrina delle eccellenze dell’area vasta. Una sorta di fiera permanente da realizzare in partnership tra Rfi e investitori privati. A questi 17 milioni nei vanno aggiunti altri 11 milioni 610 mila per 2mila 400 nuovi posti auto, più 800 mila euro per la videosorveglianza e la messa in pagamento dei parcheggi del Comune. In tuttala massa di investimenti in corso e pronti a partire sfiora i 27 milioni di euro.

Medipadana: rendering dei futuri servizi per i viaggiatori

L’Accordo di luglio Rfi-Comune comprende due obiettivi: i parcheggi per migliorare l’accessibilità e la sicurezza della Stazione, i cui lavori sono già stati avviati; e appunto la realizzazione di nuovi servizi interni destinati ai viaggiatori, alle imprese e al territorio.

Il piano terreno della Stazione, corrispondente al “sottoviadotto“, la cui superficie complessiva è pari a 10.800 metri quadrati, è infatti attualmente occupato solo in minima parte da servizi, per una superficie di 1.800 metri quadrati.

In questi mesi, Rfi e Comune, hanno elaborato il progetto per la valorizzazione degli spazi interni a seguito del quale sarà avviata, da parte della stessa Rfi, una procedura competitiva per la aggiudicazione della riqualificazione e gestione degli spazi stessi.

Per tale intervento sono stati individuati sia servizi alla clientela – ovvero locali per incontri di lavororistorazionesale di attesaservizi igienici, una velostazione (parcheggio custodito e coperto per le biciclette) ed una nuova hall di ingresso sul lato est – sia servizi per il territorio e la città.

E’ pèrevedibile, di conseguenza, aumento del numero dei treni – sottolinea in una nota ilcomune di Reggio . in una logica di metropolitana veloce in grado di collegare rapidamente i principali centri economici, culturali e amministrativi italiani ed europei con ricadute positive sul territorio in termini di nuovi investimenti, ma anche di accessibilità turistica e promozione delle eccellenze del territorio.

STUDIO DI FATTIBILITÀ

Il documento preliminare individua una serie di servizi da realizzare ad integrazione di quelli esistenti rivolti sia ai viaggiatori sia al territorio.

In particolare Rfi prevede di realizzare nuovi servizi al viaggiatore, integrativi rispetto a quelli già presenti, per un importo lavori pari a 2 milioni e 850 mila euro finalizzati alla costruzione di un nuovo atrio di ingresso sul lato est della Stazione, l’integrazione dell’area biglietteria, nuove aree a servizi per la manutenzione, nuovi servizi igienici, locali protetti da destinare a parcheggio custodito e coperto per le biciclette ed infine nuove scale mobili ed ascensori sul lato est. Tali investimenti si prevede vengano realizzati nel biennio 2021-2022.

Panoramica della Mediopadana: a sinistra l’area del futuro parcheggio Terminal One

Fra i servizi alla clientela si prevede la realizzazione di bar, ristoranti, farmacia, rent a car (noleggio auto), luoghi di incontro. I servizi al territorio sono invece pensati come vetrina per il settore produttivo, culturale e creativo dell’area vasta.

L’obiettivo è la creazione di un nodo culturale che, grazie all’allestimento di spazi museali ed espositivi, valorizzi la Stazione in quanto opera d’arte e, al contempo, contenitore di arte ed eccellenze. Una sorta di ‘fuori salone‘ delle principali fiere ed esposizioni museali, e un luogo di incontro in grado di esporre le peculiarità del territorio: dalla meccanica alla moda, dall’agroalimentare all’educazione, dalla cultura al turismo.

L’investimento complessivo, relativo a questi ulteriori servizi, è pari a circa 14,3 milioni di euro che Rfi intende attivare attraverso una partnership con investitori pubblici e privati interessati a sviluppare la Stazione Av Mediopadana come polo di eccellenza multifunzionale a servizio dell’area vasta.

A tal fine verrà promossa, nei mesi di aprile e maggio, una consultazione preliminare di mercato il cui esito positivo potrà consentire l’avvio della progettazione definitiva da parte di Rfi ed infine, nel primo semestre 2022, la gara per l’affidamento dei lavori e della gestione degli spazi riqualificati nello spazio sottostazione.

Rendering dei futura vetrina delle eccellenze

OPERE PER LA SICUREZZA E MESSA A PAGAMENTO DEL PARCHEGGIO 

La giunta comunale ha approvato inoltre il progetto per la videosorveglianza e messa a pagamento del parcheggio in proprietà comunale. L’importo complessivo dei lavori è pari a 800.000 euro e verranno realizzati entro il 2021.

Per risolvere il problema della sicurezza si prevede la realizzazione di sbarre per il controllo degli accessi e telecamere sia di lettura del contesto che delle targhe, nonché il potenziamento della illuminazione pubblica.

Al termine dei lavori di ampliamento e risistemazione dei parcheggi, verranno definiti diversi settori con una tariffazione progressiva, stabilita con delibera del Comune, in funzione della durata della sosta e della distanza dalla Stazione: tariffe più basse per i posti auto più lontani, e più economiche e decrescenti al prolungarsi della sosta, in maniera simile a quanto avviene per gli aeroporti. Saranno inoltre previsti abbonamenti mensili e annuali a favore dei pendolari e degli utilizzatori frequenti.

PARCHEGGI: A CHE PUNTO SONO I LAVORI DEL COMUNE E DI TERMINAL ONE

Sono in corso i lavori di ampliamento e riqualificazione del parcheggio antistante la Stazione. L’intervento, realizzato con risorse del Comune, verrà terminato entro maggio e consentirà di mettere a disposizione 1.120 posti auto.

Stanno inoltre procedendo i lavori della società Terminal One che prevedono, a fronte dell’accordo siglato a luglio del 2020 con il Comune di Reggio Emilia, a carico del privato, la realizzazione delle opere di collegamento al lato est della Stazione, attualmente non raggiungibile, comprensive del sottopasso alla linea ferroviaria Reggio-Guastalla, nonché la costruzione e successiva gestione di un nuovo parcheggio da 1.300 posti auto.

Mediopadana: lavori in corso nei parcheggi del Comune

L’investimento complessivo è pari a 11 milioni 610.000 euro di cui 9 milioni 465.000 euro a carico della società Terminal One e 2 milioni e 145.000 euro come contributo di Rfi per la realizzazione del sottopasso. La conclusione delle opere è prevista entro la fine dell’anno.

Alla fine dei lavori il numero complessivo dei parcheggi sarà, dunque, pari ad oltre 2.400 posti con sistema di controllo degli accessi e videosorveglianza, in grado di rispondere non solo alle attuali richieste, ma anche ad ulteriori significativi incrementi del numero di passeggeri.

I due interventi di ampliamento dei parcheggi consentiranno inoltre di accrescere la dotazione di verde, con la piantumazione di oltre mille nuovi alberi, al fine di assicurare una adeguata ombreggiatura ai veicoli in sosta e mitigarne la presenza nel rispetto del progetto originale dell’architetto Calatrava.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *