La città dell’odio ideologico
“Fasciste, dovreste bruciare!”
Insulti e minacce contro tre donne (una non vedente) nella sede di Fratelli d’Italia

30/4/2021 – “Fasciste, dovreste bruciare in questa sede!”. Sono le parole pronunciate da un figuro che ieri pomeriggio si è affacciato sulla porta della sede di Fratelli d’Italia, in via San Zenone a Reggio Emilia, apostrofando con ingiurie e minacce tre donne che si trovavano nella stanza.

L’episodio è raccontato in una nota diffusa dal coordinatore provinciale Alberto Bizzocchi.
“Un uomo si è improvvisamente presentato alla porta della sede, inizialmente con la parvenza di voler chiedere delle informazioni, per poi esordire con pesanti ingiurie e minacce, culminate con: Fasciste, dovreste bruciare vive in questa sede!.
Destinatarie di tale immotivata furia, tre signore indifese: la responsabile regionale del Dipartimento di equità sociale e disabilità Patrizia Martini, che da circa un anno gestisce il punto di ascolto tutti i giovedì pomeriggio, insieme a una tesserata e a un’ospite”.
Un balordo? “Certamente – si legge nella nota – ma questo gesto vile, aggravato dal fatto che la responsabile Patrizia Martini è una non vedente, non deve essere ridotto a mero episodio di scontro politico”.
Per questo “è già stata presentata denuncia nelle apposite sedi”.
“E’ l’ennesimo risultato – conclude la nota – del clima d’odio esasperato da una certa sinistra, tra l’altro nel giorno dell’anniversario del brutale assassinio di Sergio Ramelli”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *