Case cantoniere, Delmonte (Lega): ”Abbandono vergognoso, la Regione si attivi per il recupero”

14/4/2021 – Individuare, specie lungo le strade dell’Appennino, le Case Cantoniere in stato di abbandono e segnalarle all’Anas e al Ministero della Cultura ai fini della partecipazione ai finanziamenti previsti per il recupero del patrimonio rurale. Lo chiede, con una interrogazione presentata alla Giunta, il consigliere regionale della Lega Gabriele Delmonte (nella foto), sollecitando l’intervento regionale per arginare un progressivo fenomeno di degrado e incuria. L’ esponente del Carroccio si concentra soprattutto sulla necessità di avviare un processo di recupero e messa in sicurezza delle case cantoniere situate lungo la SS63 in Provincia di Reggio Emilia.

“La provincia di Reggio Emilia, lungo la strada statale 63 (SS63) – sottolinea Delmonte – conta un importante numero di case cantoniere; alcune di queste, ad esempio quella situata tra le località Terminaccio e Monteduro nel comune di Castelnovo ne’ Monti e altre verso il Passo del Cerreto nel comune di Ventasso risultano diroccate e in stato di abbandono da diversi anni, con pericoli di crollo per l’area circostante. Già nel 2015 la provincia di Reggio Emilia aveva avviato un avviso di vendita di beni immobili tra cui figuravano n. 2 case cantoniere locate a Campegine e Brescello. Ora – precisa Delmonte – il ministero della Cultura ha deciso di stanziare 650 milioni di euro per il restauro del patrimonio costituito dall’edilizia rurale: casali, rustici, depositi agricoli in disuso al fine di incoraggiare l’iniziativa privata senza particolari vincoli d’uso. A questo proposito – prosegue il consigliere regionale della Lega – già nel 2016 la collaborazione tra l’allora Mibact, l’Anas e il Demanio aveva fatto sì che fossero state individuate 650 case cantoniere da recuperare su un patrimonio complessivo di oltre 1.200 strutture in servizio dal 1830, così come risulta dal Regio Decreto dell’allora Regno di Sardegna”. Il bando lanciato dall’Anas attraverso la Gazzetta Ufficiale interessa molte regioni italiane, tra le quali troviamo la Sardegna che ha ben 30 edifici da assegnare, la Lombardia 12, l’Abruzzo 10, la Toscana e il Lazio con 7 case ciascuna. “La Regione –auspica Delmonte – dovrebbe fare la sua parte “partecipando al nuovo bando di Anas e individuando case cantoniere lungo la SS63 (Provincia di Reggio Emilia) intenderà selezionare” conclude Delmonte.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *