Teste quadre e teste vuote
Blitz in città degli ultras Parma per infamare i reggiani
Individuato e multato imbrattatore quarantenne

31/3/2021 – Spedizione “punitiva” a Reggio Emilia di un commando di ultras del Parma per coprire alcune frasi offensive nei confronti dei tifosi di oltr’Enza, naturalmente con altre frasi offensive verso le Teste Quadre reggiane. Uno degli imbrattatori, un signore di quarant’anni non nuovo a queste imprese , è stato individuato dopo quasi un mese ed è stato sonoramente multato.

Nel tardo pomeriggio di lunedì 1 marzo scorso in via Rosselli, all’altezza del civico 21, qualcuno aveva ricoperto alcune vecchie scritte offensive e di scherno vergate dagli ultras dell’A.C. Reggiana delle “Teste Quadre” nei confronti degli storici rivali del gruppo “Boys Parma”. Durante il blitz le scritte erano state coperte con l’affissione di numerosi fogli formato A4 col simbolo verde dell’autostrada del Brennero e la scritta A22 , Inoltre i parmigiani avevano vergato con le bombolette (colore blu) le scritte “TQ MERDE” e “A22… TQ BLA BLA”, con chiaro riferimento agli scontri tra le due tifoserie avvenuti nella mattinata del 12 novembre 2017, quando gli ultras granata, diretti a Bolzano, tentarono di bloccare all’interno dell’area di servizio Povegliano Est sulla corsia nord dell’A22 alcuni minivan dei “Boys Parma” diretti a Cittadella.

Le indagini svolte dai poliziotti della Digos della Questura di Reggio Emilia hanno consentito di individuare uno degli ultras del Parma calcio che ha partecipato alblitz: è un parmigiano di 40 anni , con una sfilza di precedenti specifici per reati da stadio e colpito da Daspo.

Questo signore è stato pertanto sanzionato ai sensi dell’art.4 C.1 D.L.19/2020 e successive modifiche per aver violato le prescrizioni atte al contenimento del rischio epidemiologico effettuando, alla guida della sua autovettura, uno spostamento in comune diverso da quello di residenza senza averne giustificato motivo di lavoro, salute o necessità.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *