Ma il sindaco Vecchi è indagato o no?
Odg urgente della Lega al consiglio comunale di oggi

8/3/2021 – Il consigliere comunale della Lega Alessandro Rinaldi ha presentato un ordine del giorno urgente, alla seduta (come sempre in remoto) dell’assemblea cittadina in programma oggi pomeriggio e visibile in streaming dal sito del Comune di Reggio Emilia, per impegnare il sindaco Luca Vecchi ad informarsi presso la Procura della Repubblica se è iscritto come indagato, in particolare nell’inchiesta su bandi e appalti pilotati del comune di Reggio. Nella seduta precedente, il sindaco aveva dichiarato di non aver ricevuto alcuna informazione di garanzia. Nondimeno, che sia indagato lo ha detto il consigliere Di Matteo al plenum del Csm, ed è stato confermato da altre fonti giudiziarie. Si prevede dunque battaglia nella seduta “virtuale” sull’ammissione del documento.

Alessandro Rinaldi

“Ho voluto presentare un ODG urgente nel consiglio odierno per toglierci finalmente ogni dubbio circa la posizione del Sindaco sull’inchiesta degli appalti – dichiara Rinaldi – Non è altro che una richiesta di assoluta trasparenza per rispetto nei confronti della cittadinanza reggiana che gli ha permesso di ricoprire la massima carica istituzionale della città.
Il Sindaco Vecchi, nonostante le dichiarazioni del PM antimafia Di Matteo che lo ha definito come “il principale indagato della principale inchiesta della città“, ha sempre ribadito di non aver mai ricevuto alcun avviso di garanzia a suo carico.
Con questo ODG – aggiunge – chiediamo che finalmente vengano spazzati via tutti i dubbi di queste settimane circa la posizione del Sindaco nel procedimento, impegnandolo a depositare espressa istanza in Procura per sapere se è indagato.
Restare in questo clima di incertezza è deleterio, è doveroso che la cittadinanza reggiana sappia al più presto se il primo cittadino è o meno indagato, oltremodo se gli eventuali reati su cui si indaga sarebbero stati commessi nell’esercizio della sua funzione istituzionale.
Non è nostro compito esprimere giudizi sulla posizione del Sindaco anche se dovesse risultare indagato, ma richiedere al primo cittadino di presentare istanza in Procura per sapere se è indagato e in seguito riferire alla cittadinanza e al Consiglio comunale ci sembra una richiesta di assoluta trasparenza istituzionale a cui francamente diventa difficile dire di no”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *