Genitori pericolosi
Bambini in auto senza cinture di sicurezza: in due mesi 209 multe e 15 patenti ritirate

Nel corso della settimana la Polizia stradale di Reggio Emilia ha multato 13 genitori che viaggiavano con i figli piccoli “non corettamente trattenuti” nei seggiolini con le cinture di sicurezza obbligatorie.

Al di là del numero, particolarmente grave il fatto che le sanzioni sono state elevate in prossimitate delle scuole materne: quindi sotto i sei anni.

Per tutti loro è scattata una sanzione di 83 euro con la prevista decurtazione di 5 punti sulla patente di guida.

Dall’inizio dell’anno sono state elevate ben 209 sanzioni per il mancato utilizzo dei sistemi di ritenuta che hanno altresì comportato il ritiro di 15 patenti di guida poiché i rispettivi conducenti, da accertamenti esperiti dagli agenti operanti, sono risultati recidivi e, quindi, è stata ritirata loro la patente di guida per la sospensione di un mese.

In proposito “la Questura di Reggio Emilia avverte che “il mancato uso dei sistemi di ritenuta è attualmente tra le maggiori cause dell’aumento di feriti e quindi della gravità dell’evento infortunistico.

I dati statistici confermano come, a fronte di una sempre maggiore sensibilizzazione e consapevolezza da parte degli automobilisti sull’attenzione durante la guida, di contro, nelle strade reggiane, persiste ancora la riluttanza di diversi automobilisti ad utilizzare correttamente i sistemi di ritenuta.

La Polizia Stradale ha l’obiettivo di ottenere sia una costante riduzione degli eventi infortunistici su strada, sia un decremento delle conseguenze che scaturiscono da tale fenomeno, in ordine al numero di persone decedute, ferite ed ai conseguenti “danni sociali” da esso derivanti.

L’opera quotidiana messa in campo degli agenti della stradale, va nella direzione di rendere sempre più sicura la circolazione di persone e mezzi sull’intera viabilità della provincia di Reggio Emilia”.

Ufficio Stampa e Relazioni Esterne

Questura di Reggio Emilia

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *