Dieci dosi di cocaina nascoste nella mascherina chirurgica
Di nuovo arrestato lo spacciatore del Foscato: era appena uscito dal carcere

9/3/2021 –  Era stato arrestato solo 4 giorni prima dai carabinieri di Reggio Emilia per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: il giudice lo aveva rimesso in libertà dopo la convalida dell’arresto. E’ subito ha ripreso il business dello spaccio: i carabinieri lo hanno nuovamente beccato al quartiere Foscato, questa volta con una decina di dosi di cocaina, per oltre 8 grammi, ben nascoste in un interstizio creato in una mascherina di tipo chirurgico. A casa inoltre aveva il materiale per il confezionamento delle dosi. E’ finito di nuovo dentro un napoletano di 46 anni residente a Reggio Emilia, preso pochi giorni dopo essere uscito dalla cella. Il 4 marzo i carabinieri lo avevano arrestato dopo un appostamento disposto sulla base di segnalazioni anonime. E ieri durante un controllo al Foscato lo hanno rivisto in giro sempre sulla sua Volkswagen Passat.

Alla vista della pattuglia l’uomo ha cercato di allontanarsi, e ovviamente ha insospettito i militari che lo hanno inseguito e bloccato in via Achille Grimaldi. ne è seguita l’ispezione personale che ha portato a scoprire in una cavità della sua mascherina chirurgica i 9 dosi di cocaina pronte allo spaccio di cui 8 risultate essere da mezzo grammo ed una da 3 grammi per un totale di oltre 8 grammi. L’attività di perquisizione veniva quindi estesa all’abitazione di residenza del 46enne dove i carabinieri rinvenivano e sequestravano numerosi ritagli circolari in cellophane, comunemente utilizzati per il confezionamento delle singole dosi di stupefacente. Quanto illecitamente detenuto veniva sottoposto a sequestro, e l’uomo dichiarato in arresto a disposizione della Procura reggiana.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *