Avvocati sotto tutela
Scontro al Coa su Tinelli e Mescolini: il commissiario non toglie gli omissis
“Atto politico contro la trasparenza”

10/3/2021 – Gli avvocati reggiani non devono sapere cosa sia realmente accaduto nealla riunione del 21 dicembre del consiglio dell’Ordine avvocati di Reggio Emilia, teatro dello scontro con l’ex presidente Celestina Tinelli a proposito della deposizione segreta al Csm nel procedimento a carico dell’ex Procuratore Marco Mescolini. Dalla riunione era scaturita la raffica di dimissioni che ha portato alla decadenza di Tinelli ,allo scioglimento del consiglio e al commissariamento deliberato dal Consiglio Nazionale Forense.

Giovanni Berti Arnoaldi

Il commissario straordinario Giovanni Berti Arnoaldi Veli, ha respinto la richiesta – avanzata il 22 febbraio – dagli iscritti Luca Tadolini, Raffaella Pellini, Isabella Albertini, Antonella Giglioli, Federica Malvezzi, Elena Ravelli e Federico Braglia – di rimuovere gli omissis di cui è infarcito il verbale della seduta del 21 dicembre, pubblicato nel sito dell’Ordine. Sono intere pagine cancellate su ordine dell’ex presidente Tinelli, e che tali resteranno: nella sua deliberazione, resa nota ieri ai richiedenti, Berti Arnoaldi “sentito l’ufficio studi del Consiglio Nazionale Forense” , rileva che la pubblicazione dei verbali non costituisce un obbligo, ma è una scelta discreziononale di tipo “politico”, e che al com missario competono ” esclusivamente “ funzioni di natura meramente amministrativa e non “politica. Da qui la decisione di respingere la richiestaa di rimozione degli omissis dal verbale dell’adunanza del 21 dicembre 2020.

La risposta non si è fatta attendere.

Luca Tadolini

Esaminata la deliberazione, gli avvocati Luca Tadolini e Federico Braglia hanno scritto a Berti Arnoaldi rilevando che il segreto sui contenuti del verbale condizionerà di fatto lo svolgimento delle prossime elezioni del Coa reggiano, sciolto proprio a seguito di quanto accaduto nella riunione del 21 dicembre; e di conseguenza debba intendersi come “politica” anche la scelta del commissario di mantenere gli omissis. Il quale, decidendo così, è entrato in contraddizione con le sue stesse motivazioni.

Insomma, il ramo Coa della vicenda Mescolini è tutt’altro che chiuso.

Di seguito la lettera degli avvocati Tadolini e Braglia

COSA COPRONO GLI OMISSIS? LA LETTERA AL COMMISSARIO BERTI ARNOALDI

  • Lei scrive, in primo luogo, che la pubblicazione dei verbali «appartiene esclusivamente ad una scelta discrezionale di tipo “politico”» e l’utilizzo di questo termine, virgolettato, ci permetta, fa intendere che l’omissis dei verbali del COA del 21 Dicembre 2020 a Presidenza dell’Avv. Tinelli abbiano valore “politico”.
  • Considerazione che viene confermata dalla Sua seconda, e già ultima, motivazione, cioè che Lei, come Commissario Straordinario, è qui solo per convocare le elezioni e non per svolgere funzioni “politiche”.
  • Così stando le cose, essendo a suo parere “politica” la scelta di rimuovere gli omissis, deve intendersi “politica” anche la scelta di mantenerli.
  • Si fa anche presente che rimanendo gli omissis appare difficile un sereno svolgimento delle elezioni, perché, come Lei sapeva al momento di accettare l’incarico, le dimissioni del COA sono state date a seguito dell’adunanza del 21 Dicembre 2020, in cui si è discusso dell’audizione davanti al CSM del Presidente Tinelli sul caso dell’ex Procuratore della Repubblica di Reggio Emilia, Dott. Marco Mescolini.
  • Quindi con questa decisione, così motivata, suo malgrado, Lei viene ad apparire un commissario “politico”.
  • Da Lei, e dalla Sua nota autorevolezza, ci aspettavamo la decisione di rimuovere gli ostacoli alla trasparenza ed alla conoscenza di quanto avvenuto, perché l’Avvocatura reggiana potesse votare con serenità e consapevolezza in un momento certamente grave della vita del nostro Palazzo di Giustizia.
  • La invitiamo a riflettere sulle sue prerogative commissariali ed a rivedere quanto deciso.

Cordiali saluti

avvocati Luca Tadolini e Federico Braglia

Reggio Emilia, 9 Marzo 2021

Be Sociable, Share!

2 risposte a Avvocati sotto tutela
Scontro al Coa su Tinelli e Mescolini: il commissiario non toglie gli omissis
“Atto politico contro la trasparenza”

  1. Anna Rispondi

    10/03/2021 alle 16:56

    Complimenti a questi 7 Avvocati coraggiosi , alla fine il verbale sarà pubblicato .

  2. Ivaldo Casali Rispondi

    10/03/2021 alle 17:46

    Alla c.a. Commissario Berti Arnoaldi,
    Non solo gli avvocati ma anche i semplici cittadini reggiani chiedono trasparenza e non censure!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *